Gravity - La recensione di Sara Michelucci

http://www.altrenotizie.org/images/stories/2013-4/gravity_poster.jpgC’è stata decisamente molta curiosità intorno al nuovo film di fantascienza, Gravity, scritto, diretto, montato e prodotto da Alfonso Cuarón. I protagonisti sono gli attori Sandra Bullock e George Clooney, che hanno mostrato di avere la capacità di interpretare un ruolo diverso da quelli a cui li abbiamo visti spesso associati. Il film ha aperto la 70esima edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, proiettato in anteprima mondiale il 28 agosto scorso nella Sala Grande del Palazzo del Cinema.

La dottoressa Ryan Stone è un’esperta ingegnere biomedico che affronta per la prima volta una missione nello spazio. Assieme a lei, sullo Space Shuttle, l'astronauta Matt Kowalsky, il quale andrà in pensione al rientro da questa che sarà la sua ultima missione. Durante una passeggiata all'esterno dello Shuttle, vengono colpiti da detriti di un satellite che distruggono la navetta spaziale lasciando i due da soli, alla deriva nello spazio.

Fluttuanti nell'oscurità e privi di qualunque contatto con la Terra non hanno apparentemente alcuna chance di sopravvivere anche per via dell'ossigeno che va esaurendosi. Forse l’unico modo per sperare di tornare a casa è quello di addentrarsi nello spazio infinito.

Lo spazio è stato affrontato in diversi modi dal mondo del cinema: dal capolavoro di Kubrick, 2001 Odissea nello Spazio all’orrorifico Alien fino al più comico Man in Black. Esso rappresenta un luogo affascinante che ha sempre attirato la cinematografia, la quale vi ha spesso cercato spunti per trame più o meno avvincenti, creando personaggi come Star Wars, che sono diventati icone dell’immaginario collettivo.

Ma qui non è la rivelazione ad essere al centro della storia: non c’è infatti più nulla da scoprire, come era predominate nei film del passato, ma ci si concentra sui personaggi e sulla loro capacità di affrontare l’ignoto. Insomma, l’esplorazione lascia il passo all’introspezione, dove l’essere umano mette in discussione se stesso e la propria sopravvivenza.
Fonte: www.altrenotizie.org
Gravity (Usa 2013)

Regia: Alfonso Cuarón
Sceneggiatura: Alfonso Cuarón, Jonás Cuarón, Rodrigo Garcia
Attori: George Clooney, Sandra Bullock
Fotografia: Emmanuel Lubezki
Montaggio: Alfonso Cuarón
Produzione: Reality Media, Warner Bros. Pictures
Distribuzione: Warner Bros. Italia

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog