GRANDE ATTESA PER LE “ 5 STELLE” LODIGIANE

Presentazione ufficiale a Lodi dei candidati alle elezioni della Regione Lombardia e Politiche del MoVimento 5 Stelle

 

http://www.elezioninews.it/wp-content/uploads/movimento-5-stelle.jpegGrande attesa Domenica 20 gennaio a Lodi per conoscere le “5 Stelle” lodigiane. In piazza della Vittoria saranno presenti cinque candidati del M5S per una presentazione ufficiale alla cittadinanza e alla Stampa: i due candidati lodigiani come portavoce consiglieri Giandiego Marigo di Codogno ed Antonietta Morisco di Livraga; i due candidati per la camera dei deputati, Alessandro Montanari di Codogno e Gianluigi Norbiato di Lodi. Sarà presente anche Silvana Carcano, candidata portavoce del M5S come Presidente della Regione Lombardia.

Si è appena chiusa con enorme successo, infatti, la raccolta firme del Movimento 5 Stelle del lodigiano, in netto anticipo sui tempi, per poter presentare la propria Lista alle imminenti elezioni della Regione Lombardia.

“il termine “Portavoce” – dice Domenico Conia, del Movimento 5 stelle del lodigiano – è indicativo della volontà degli attivisti che si sono candidati ad esprimere sempre idee e proposte che siano state prima condivise dal gruppo esteso degli attivisti. Condividiamo e discutiamo tutto. La nostra “sede” è la Rete, non vogliamo finanziamenti pubblici neppure per sovvenzionare i luoghi d'incontro ed anche il programma regionale è stato sviluppato secondo questa logica in cui ognuno porta il proprio contributo (anche alcuni attivisti del lodigiano hanno partecipato alla stesura del programma in particolare sui temi della sanità, ambienteenergia, legalità e connettività) .

Non abbiamo scelto dei politici di professione: i nostri candidati sono cittadini comuni stanchi ed indignati della scarsa moralità dell'attuale classe politica”.

Il calendario di appuntamenti pre-campagna elettorale del M5S è molto ricco: oltre alla consolidata presenza dei Gazebo nel week-end a Lodi e in p.zza XX Settembre a Codogno, sabato 19 gennaio gli attivisti lodigiani sono in C.so Umberto I a Lodi.

“Il giorno di San Bassiano anche l'ex ministro Maroni è a Lodi e ci piacerebbe chiedergli – dice il portavoce del M5S del lodigiano – cosa ne pensa della poca funzionalità del padiglione di ingresso dell'ospedale alla cui apertura ha presenziato poche settimane fa: non è tollerabile che si entri in ospedale per una visita agli occhi e se ne esca con le ossa rotte, come le due donne che si sono rotte il femore cadendo dalle scale mobili. 22 milioni di euro spesi per l'estetica dell'edificio invece che per apparecchiature e funzionalità: è lo spreco che abbiamo contestato con un presidio del Movimento 5 Stelle davanti all'ospedale proprio durante l'inaugurazione a cui ha preso parte Maroni.

Altra considerazione che vorremmo dal candidato leghista è in merito alla sicurezza: pochi anni fa, lui stesso ha portato a Lodi un contributo di 800mila euro per un progetto di Sicurezza che prevedeva telecamere di sorveglianza che rendessero Lodi, secondo proprio l'ex Ministro, “la prima città lombarda per Sicurezza”: invece, solo poche settimane fa è stato ucciso in pieno centro con tre colpi di pistola di sabato pomeriggio, accanto ad una chiesa gremita, il Carabiniere Sali. Non c'erano telecamere, e non si hanno ad oggi notizie sull'omicida. Scandaloso: i cittadini e gli attivisti del M5S del lodigiano vorrebbero chiedere a Maroni di verificare lui stesso come sono stati spesi dall'amministrazione comunale gli 800mila euro”.

Tutti gli appuntamenti saranno pubblicati sulla pagina ufficiale Facebook “Movimento 5 Stelle del Lodigiano” e su www.Meetup.com/movimento-lodi - per info: lodi5stelle@gmail.com 320.9299380

La posizione del M5S del Lodigiano riguardo temi e programmi a livello locale e nazionale si può così sintetizzare:

1) Ricambio generazionale della Politica: No ai politici di professione. Il mandato sia al massimo per due legislature. Rivedere il rapporto, tra Stato e cittadini, con l’abrogazione delle Province e la riforma sostanziale dei privilegi parlamentari.

2) Rifiuti Zero, prendendo ad esempio il sistema di smaltimento e Riciclo di Vedelago (TV) che ricicla il 100% delle materie prime, riducendo anche la tassazione sui rifiuti. No a termovalorizzatori, discariche e inceneritori, superati dal “Sistema Vedelago”.

3) Diritto alla Salute pubblica: accesso alle prestazioni essenziali del Servizio Sanitario Nazionale universale e gratuito. Necessità di affrontare seriamente il problema dei tumori nel lodigiano con studi epidemiologici ed interventi sulle cause. Necessaria una bonifica di Lodi dall'Amianto.

4) Riforma del sistema fiscale: necessario diminuire le tasse che gravano su chi ha sempre pagato.

5) Economia e lavoro: incentivazione del telelavoro, introduzione della class action, abolizione della Legge “Biagi”, introduzione della responsabilità degli Istituti finanziari sui prodotti proposti con una compartecipazione alle eventuali perdite.

6) Riforma energetica: incentivazione alla produzione distribuita di energia termica con fonti rinnovabili, alla fermentazione anaerobica dei rifiuti organici, al potenziamento delle energie rinnovabili: l’eolico, il solare, le pompe di calore.

7) Trasporti: sviluppo dei mezzi pubblici e disincentivo dell’uso dei mezzi privati. Realizzazione e miglioramento dei trasporti pubblici e delle piste ciclabili.

8) Libera Informazione: Internet gratuito per tutti i cittadini per accesso alle informazioni, eliminazione dei contributi pubblici ai giornali, abolizione del canone RAI, divieto della partecipazione azionaria da parte delle banche e di enti pubblici nelle Società editoriali.

9) Istruzione: abolizione della Legge Gelmini, graduale eliminazione dei libri di scuola stampati consentendo la loro accessibilità via Internet, insegnamento obbligatorio della lingua inglese alle scuole primarie, e della lingua italiana per gli stranieri, obbligatoria anche in caso di richiesta di cittadinanza.

Movimento 5 Stelle del Lodigiano

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog