Gran Bretagna: un milione a contratto "zero ore"

http://italian.irib.ir/media/k2/items/cache/7c1830866d99d351f2b5b45e82f1138b_L.jpgDalle friggitrici di McDonald's agli sfarzi di Buckingham Palace 1 milione di lavoratori britannici hanno contratti a zero ore.

Lavorano a chiamata senza nessuna garanzia di un orario minimo e prendono il salario base, circa 7 euro e 30 l'ora. Così nel 14% dei casi non guadagnano abbastanza per arrivare a fine mese, secondo un'analisi dell'ufficio studi Cipd riportata dalla stampa inglese. Un quarto dei datori di lavoro afferma di usare contratti a zero ore. Persino la Regina avrebbe assunto 350 lavoratori iperflessibili per i negozi delle residenze reali. Mentre da McDonald's è a zero ore il 90% dei dipendenti, circa 82 mila persone nel Regno Unito. Come arrivare a fine mese con contratti così precari? Una risposta arriva dalla stessa catena di fast food, che ha distribuito ai suoi dipendenti negli Stati Uniti una guida per far quadrare i conti con uno stipendio da 1.105 dollari. Il primo è trovare un secondo lavoro.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog