GooglePlus. ll web come la vita reale

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/attualita3/googleplusjpg_200_200.pngEntusiasti di GooglePlus. Per una ragione semplice: è utile e divertente. Anche più di FaceBook. Alla luce della battaglia a colpi di innovazione e di condivisione tra i due colossi del mondo web, stavolta Big G è riuscita nel proprio obiettivo.Come funziona e in cosa consiste il nuovo progetto lanciato dall'azienda di Mountain View?

 

La presentazione ufficiale è una chiara sfida agli altri social network: «Se è vero che il Web è in gran parte condivisione, condividere dovrebbe essere molto più semplice. Ecco perché da tempo lavoriamo per aggiungere a Google alcune novità: per fare in modo che entrare in contatto con gli altri sul Web sia quasi come incontrarsi nella vita reale. Ci auguriamo che ti piaccia ciò che abbiamo realizzato finora. Ma non finisce qui...». L'avventura di Google Plus, infatti, è appena iniziata e già schiere di entusiasti commentano su Twitter: «È un'esperienza eccitante», «È utile soprattutto per lavorare», «Bisogna avercelo». Fino al lapidario commento di Mixmag:«È la morte di FB».Ecco per quali motivi.È un social network in cui è possibile mixare l'esperienza FB e Twitter perché oltre a condividere contenuti con gli amici generici, è possibile selezionare le informazioni dividendo le persone per cerchie in base agli interessi. «Proprio come avviene nella vita reale», spiega Google, perché, nell'esperienza quotidiana, è difficile pensare di usare lo stesso linguaggio e di sussurrare le stesse frasi all'orecchio di mammà, della ragazza sexy o del capo ufficio. In questo modo si supera l'eterno dilemma di Zuckerberg, quasi un problema della fisica digitale: FaceBook è uno strumento di lavoro oppure personale? GooglePlus è entrambi.

La funzione invece spiazzante per i twittatori è spunti, un modo per seguire non le persone ma i temi di cui si è appassionati collezionando appunto gli spunti provenienti dagli utenti, dai siti, da una molteplicità di fonti diverse da cui pescare.

La chat, inoltre, è multiutente e video, utile, così, anche per conference call, riunioni, o, a seconda della cerchia di persone selezionata, per organizzare la partita di calcetto serale.

Per quanto riguarda il mobile con Android è possibile l'upload in tempo reale di contenuti, foto, video, messaggi.

Su YouTube il video (http://www.youtube.com/watch?v=xwnJ5Bl4kLI&feature=player_embedded) esplicativo è un piccolo viaggio nell'esperienza quotidiana di un GooglersPlus. Appena visto l'unico commento può essere: risolve ogni problema degli altri social network, perché permette relazioni più mirate, dialoghi più diretti, condivisioni più precise. Proprio come accade nella vita reale. Ha ragione, allora, l'utente YT tagSeoBlog, editore dell'omonima rivista tedesca, che scrive: «Ottimo lavoro, Google. Quando posso cancellare il mio account Facebook?».

La battaglia dell'innovazione è comunque aperta. E i vincitori non possiamo che essere noi, internauti di tutto il mondo. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

 

Autore: Federica Colonna

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog