Google in posizione dominante

http://www.hollywoodreporter.com/sites/default/files/2011/05/googlelogoa_a_l.jpgL'indagine antitrust lanciata dalla Commissione europea nel novembre 2010 contro Google è giunta ieri sulla dirittura d'arrivo con un ultimatum al colosso di Mountain View: il commissario Ue alla Concorrenza, Joaquin Almunia, ha chiesto al presidente del gruppo, Eric Schmidt, di presentare entro «qualche settimana» a Bruxelles «proposte vincolanti» per correggere le violazioni di cui si è resa responsabile.
Altrimenti l'esecutivo comunitario sarà costretto a procedere e scatteranno le multe. La notizia è stata data ieri dallo stesso Almunia, il quale ha spiegato di aver già inviato a Schmidt una lettera, chiedendo che «nelle prossime settimane» sia la stessa società a presentare proposte operative per eliminare il rischio di abuso di posizione dominante. Un rischio di cui la Commissione ha riscontrato l'esistenza nel quadro delle attuali condizioni di mercato.
Immediata è stata la risposta di Google. «Abbiamo solo dato un rapido sguardo agli argomenti della Commissione – ha fatto sapere il gruppo –. Non siamo d'accordo con le conclusioni, ma siamo aperti a discutere qualsiasi preoccupazione della Commissione». Nel frattempo, Google sottolinea che «la competizione sul web è cresciuta drammaticamente negli ultimi due anni, da quando la Commissione ha cominciato ad esaminare il caso, e le pressioni competitive con cui Google si confronta sono enormi. Non c'è mai stata maggiore innovazione online». ( Fonte: www.gazzettadelsud.it)
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog