Gli ansiosi sono più intelligenti

http://www.fastweb.it/php/h.php?f=/var/storage_feeds/Magazine/FW05435/home.jpgSoffrire di ansia sarebbe legato nel corso dell'evoluzione della specie ad una elevato quoziente intellettivo, tanto che oggi un buon numero di persone colpite dal disturbo definito "ansia generalizzata" avrebbero infatti una intelligenza particolarmente elevata.

A rivelarlo uno studio americano realizzato in ben 5 diverse istituzioni scientifiche su 26 pazienti che soffrivano di forte ansia e 18 individui sani.

Gli scienziati del Baylor college di medicina - uno dei centri in cui sono stati condotti i test - hanno identificato, tramite scan al cervello dei volontari, il componente chimico cerebrale associato sia alle preoccupazioni ansiose sia una alta intelligenza: nei volontari con entrambi i fattori è stata infatti osservata una misurabile diminuzione della colina (un nutriente essenziale) nella materia bianca cerebrale.

Il rapporto pubblicato sulla rivista Frontiers in evolutionary neuroscience spiega che tra i pazienti sofferenti di ansia quelli con un elevato quoziente intellettivo avevano ansie più intense dei meno intelligenti.

"In sostanza - spiega Jeremy Coplan, coautore della indagine e professore alla New York state university - l'ansia induce le persone a non correre rischi, queste persone quindi finiscono in molti casi ad avere un tasso di sopravvivenza più alto a tutto vantaggio della specie". ( Fonte: http://www.fastweb.it/portale/canali/benessere/scienza-e-medicina/contenuti/articolo/?id=FW05435)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog