Giappone, acque radioattive. La Tepco: “Iodio in valori abnormi”

La quantità di iodio radioattivo nella falda sotto il reattore n1 di Fukushima presenta valori abnormi di iodio, pari a 10.000 volte i limiti legali. E’ quanto afferma la Tepco in una nota, confermando la validità delle analisi annunciate ieri notte e messe in dubbio dall’Agenzia giapponese per la sicurezza nucleare.

 

Secondo l’Agenzia, i valori di concentrazione radioattiva nei campioni di acqua sotterranea presa martedì 29 marzo e mercoledì 30 attorno all’edificio della turbina del reattore n.1 potevano essere rivisti al ribasso, visto che erano stati inclusi da Tepco materiali come tellurio, molibdeno e zirconio su cui erano stati fatti degli errori.

 

La utility, tuttavia, ha confermato nelle controprove la correttezza della stima dei valori sullo iodio, rilanciando altri pesanti dubbi sull’attendibilità delle sue comunicazioni. Nel tentativo di evitare che le particelle radioattive possano essere disperse nell’ambiente da venti e pioggia, la Tepco ha iniziato oggi i test sulla stesura di resina solubile in acqua che ha un effetto verniciatura sullo stabilimento.

 

Il piano prevede l’uso di 60.000 litri di resina che sarà spruzzato in un periodo superiore alle due settimane. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog