Firmato l'armistizio nella giunta di centro destra di Cremona tra Lega e PDL

Da una parte il Comune, dove si decide; dall’altra la sede del Pdl (ex Forza Italia), dove si discute; e nel mezzo il futuro della giunta Perri e dell’esperienza amministrativa iniziata nel giugno del 2009: ieri sera, in via Baldesio, c’è stato il lungo vertice di maggioranza, convocato per discutere il ‘caso dirigenti’ con lo strappo della Lega e servito anche per capire cosa succederà nei mesi prossimi.

Il vertice era stato preparato dal Comitato Cittadino del Pdl, che si era riunito lunedì sera e aveva lanciato messaggi distensivi nei confronti dei partiti ‘usciti vittoriosi nella scorsa tornata elettorale’. Sempre il Pdl si era fatto promotore, quale forza di riferimento della maggioranza, di ‘garantire l’azione di governo attuale e di prospettiva, invitando tutte le forze di maggioranza a cooperare consapevolmente al fine del bene comune’. Tutti con una unica parola d’ordine: niente crisi, si va avanti, cercando di completare il programma votato dai cremonesi.

Questo l’invito del sindaco Perri che ha chiesto, con insistenza, di «superare le polemiche, che tra l’altro danneggiano l’immagine della città a livello nazionale» per «rispondere ai bisogni della gente. A giudizio di Perri, la maggioranza uscita dal voto ha i numeri (24) e soprattutto la volontà di arrivare alla fine della legislatura. «La giunta - ha continuato il sindaco - sta lavorando bene e non c’è alcuna necessità nè di cambiamenti nè di nuovi ingressi». ( Fonte: www.cremonaonline.it)

180x150.gif_gadget

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog