Fini: «Berlusconi non sa cosa significa la parola vergogna»

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/politica/fini%208_200_200.jpg“Berlusconi non sa cosa significa la parola vergogna”. Così il presidente della Camera Gianfranco Fini replica alle solite e, a questo punto surreali, accuse che il premier gli rivolge, a proposito di un ipotetico complotto orchestrato assieme alla magistratura italiana. “L’escalation di quotidiane menzogne di Berlusconi non è più tollerabile- sottolinea la terza carica dello Stato- Anche oggi, e per l’ennesima volta, il presidente del Consiglio ha detto di avere le prove di un patto scellerato che avrei sottoscritto con la magistratura per impedire le riforme della giustizia”. Proprio poche ore prima il cavaliere, intervenendo a Milano a sostegno del candidato pidiellino alle amministrative, aveva proposto il repertorio di sempre.

 

Dicendo di non essere al tramonto, affermando che il suo impegno continua per liberare il paese da una sinistra eversiva, che ha tentato e tenterà di dare una spallata al governo tentando di far perdere la maggioranza all’esecutivo. E tirando in ballo, come fatto nei momenti di maggiore difficoltà, un patto ordito dai magistrati e dal presidente della Camera.

 

Che replica: “Lo sfido a dimostrare quel che dice: dica il nome del magistrato che glielo avrebbe detto, e fornisca le prove a sostegno delle sue parole. Se non risponderà, cosa di cui sono certo, gli italiani – conclude Fini- avranno la prova che non sa cosa significhi la parola vergogna”. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog