Facebook ci dice anche dove sei

Facebook rende disponibile un’altra funzione che mira a coinvolgere sempre più gli utenti iscritti al social network mediante la "condivisione" delle proprie informazioni.

 

Questa è la volta di 'Places', l’applicazione che consente di localizzare sulla mappa gli utenti di Facebook, automaticamente, tramite il proprio smartphone.

 

Il lancio dell’applicazione, per ora disponibile solo negli States, è stato accompagnato dalla assicurazione che non sarà intaccata la privacy degli utenti, perché indicano i tecnici del social network, sarà possibile gestire l’accesso alla nuova informazione in modo da bloccare il consenso a chi non si desidera tenere informato ma i dubbi (e le collegate polemiche) non mancano.

 

Intanto, tramite l’indicazione nel proprio status, chi voleva era già in grado di comunicare la propria posizione ai propri amici, quindi la nuova funzione non rappresenta una "vera" novità per l’utente ma solo un automatismo, un’agevolazione (così non dovrà "stancarsi" di digitare addirittura un paio di parole…).

 

Per Zuckerberg & Co., invece, rappresenta la possibilità di rendere "trattabile", in modo automatizzato, questa informazione, magari rendendola disponibile a quanti vogliano avviare delle pubblicità mirate sul piano geografico, "schiudendosi", per il gigante di Palo Alto, la possibilità di approcciare in modo dedicato il mercato della pubblicità locale.

 

Ma proprio queste considerazioni provocano un innalzamento dei livelli di guardia di quanti temono per la privacy degli utenti di Facebook. ( Fonte: milanoweb.com )

Autore: Daniele Losasso

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog