Elettricità, da gennaio 20 mln di famiglie con prezzi biorari

L'Autorità per l'Energia Elettrica ed il gas ha annunciato che da gennaio più di 20 milioni di famiglie italiane riceveranno la bolletta calcolata con i nuovi prezzi biorari. Costi meno convenienti nei giorni lavorativi dalle 8 alle 19, maggiore convenienza, al contrario, in tutte le fasce orarie e in tutti i fine settimana e festivi. Dalla stessa autorità hanno, inoltre, fatto sapere che entro la fine del 2011 il nuovo sistema, che è automatico e non richiede, dunque, nuovi contratti, sarà applicato a tutti i consumatori che hanno un contratto di fornitura alle condizioni stabilite dall'Autorità e dotati di un contatore elettronico intelligente, in grado di leggere i consumi nei diversi momenti.

“L'introduzione dei prezzi biorari, iniziata nel luglio scorso - spiega il Regolatore - ha come obiettivi una maggiore equità ed economia per i singoli consumatori; un contenimento dei costi per l'intero sistema elettrico nazionale; un contributo alla tutela ambientale. Infatti, - prosegue la nota - lo spostamento di parte dei consumi nelle ore più convenienti potrà consentire non solo di risparmiare nelle bollette individuali, ma anche di ridurre la punta di domanda elettrica generale e, di conseguenza, evitare l'utilizzo di centrali meno efficienti e più inquinanti, favorendo così un generale abbassamento dei costi e un minor impatto  sull'ambiente”.

Le novità non sono, comunque, finite. Col nuovo anno, infatti, arriveranno anche le bollette semplificate per le forniture di elettricità o gas o per quelle congiunte di gas ed elettricità (contratti dual fuel), corredate da spiegazioni e più facilmente confrontabili fra loro, così da garantire una maggiore trasparenza. Alla luce di quanto affermato nella nota, le nuove bollette conterranno, inoltre, informazioni aggiuntive, al fine di agevolare i clienti nel rapporto con i fornitori (come inoltrare un reclamo, procedure in caso di mancato o tardivo pagamento della bolletta ed altro ancora). Altre informazioni riguarderanno, invece, il tipo di produzione elettrica utilizzata (da rinnovabili, a carbone, a olio combustibile o a gas). Infine, tale innovativo schema di bolletta, costituito da un quadro sintetico e un quadro di dettaglio, dovrà, conclude il comunicato, essere applicato alle famiglie ed ai clienti non domestici di piccole dimensioni, sia del mercato libero che tutelato.( Autore: Mauro Sedda/ Fonte: http://www.newnotizie.it)  

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog