Ecstasy e marjiuana al servizio della medicina

http://www.ilsecoloxix.it/r/IlSecoloXIXWEB/magazine/salute_benessere/foto_trattate/2011/08/20/ECSTASY--158x237.jpgL’ecstasy, la droga da discoteca per eccellenza, se opportunamente modificata, potrà affiancare la marjiuana nella lotta a leucemie, linfomi e mielomi. Lo sostengono i ricercatori dell’Università di Birmingham, in Gran Bretagna.

 

Il team di ricercatori di del Regno Unito, che già da sei anni lavorava sulla risposta del cancro che colpisce i globuli bianchi a farmaci psicotropi come pillole dimagranti e anti-depressivi, ha modificato la sostanza in modo da renderla 100 volte più «mortale» per le cellule cancerogene.

 

Non è stato facile condurre la ricerca, come spiega il professor John Gordon, anche perché la dose di ecstasy necessaria per combattere il tumore risultava raggiungere livelli «fatali», quindi si è scelto di isolare solo le proprietà positive per il cancro di questo derivato dell’anfetamina noto come Mdma. «È un primo passo “eccitante” - ha spiegato Gordon - e i risultati mostrano un potenziale miglioramento nei trattamenti per i prossimi anni». Il prossimo banco di prova sarà la sperimentazione sui pazienti.

 

Anche l’«erba», con le sue discusse proprietà terapeutiche e non solo, sta svelando molti dei suoi segreti grazie all’opera di sequenziamento del suo Dna. È stata infatti pubblicata online, disponibile gratuitamente per la comunità scientifica internazionale, la prima mappa grezza del genoma della marijuana, la Canapa sativa; nei prossimi giorni seguirà la pubblicazione di una specie affine, la Canapa indica.

 

Si guarda alla cannabis come a una possibile cura per molti tumori anche perché la sua tossicità è bassa, quindi la dose necessaria per essere efficace non è sufficientemente elevata per essere pericolosa. La cannabis è promettente anche come analgesico in quanto sembra essere associata a un minore rischio dipendenza rispetto agli oppiodi e per di più sembra servirsi di canali nervosi alternativi per spegnere il dolore. ( Fonte: http://www.ilsecoloxix.it/p/magazine/2011/08/20/AOP7YMw-medicina_cannabis_servizio.shtml)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog