E Foroni se la prende con l'Auchan

Foroni bacchetta l'Auchan. E noi si resta stupiti con un'espressione sospesa tra la facile ironia e la drammatica percezione che il punto di non ritorno è lì, ad un passo.

 

Che un Presidente di Provincia si metta a sproloquiare sull'esposizione di prodotti nelle corsie di un ipermercato e critichi la scelta commerciale, del tutto legittima, di dedicarne un angolo alla promozione di generi alimentari orientali, la dice lunga sullo stato di salute del nostro dibattito politico.

 

Foroni avrebbe avuto la stessa reazione se quei pochi metri quadrati dello “ Speciale Ramadan” fossero stati destinati dalla Direzione dell'Auchan per promuovere la birra bavarese in occasione dei 200 anni dell'OktoberFest?

 

Pensiamo proprio di no!

 

Nel solco consolidato di un'analisi politica tipica della Lega che poco spazio ormai lascia alla ragione, è difficile non rilevare, anche in questo caso, quanta ignoranza e pregiudizio trasudino nei continui evidenti sotto intesi di quanto viene argomentato.

 

Fuori luogo l'esternazione del Presidente, nella quale si palesa una pochezza d'analisi ormai divenuta routine, dai più accettata e in ogni caso difficile da controbattere, pena il rischio di porsi sullo stesso sterile piano.

 

A proseguire l'accanimento terapeutico nei confronti del buon senso, è la pubblicazione del “ Foroni pensiero” da parte del quotidiano locale “ Il Cittadino”.

Era necessario? Non è forse vero che le sciocchezze restano tali anche se a proferirle è il Presidente della Provincia?

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog