E da oggi arrivano i rincari autostradali

L'Anas annuncia che dal primo luglio 2010 e fino alla data di applicazione dei pedaggi cosiddetti 'free flow' (flusso libero tipo TelePass, ndr) che saranno operativi entro il 31 dicembre 2011, arrivano i pedaggi su alcune tratte autostradali e raccordi di propria competenza, che fino ad oggi erano gratuiti.

 

La misura è prevista dalla manovra economica che autorizza l'Anas ad istituire il pedaggio in due fasi. Il pedaggio, spiega l'Anas in un comunicato, sarà pagato attraverso una maggiorazione di un euro per i veicoli leggeri e di due euro per quelli pesanti sul pedaggio da pagare presso i caselli delle autostrade a pedaggio in concessione che si interconnettono con le autostrade e i raccordi autostradali in gestione diretta Anas. La maggiorazione tariffaria forfettaria sarà di 1 euro per le classi di pedaggio A e B e di 2 euro per le classi 3, 4 e 5.

 

La maggiorazione tariffaria - si legge nella nota -non potrà comunque comportare un incremento superiore al 25% del pedaggio altrimenti dovuto. Le entrate derivanti dall'attuazione del provvedimento andranno a riduzione dei contributi annui dovuti dallo Stato per investimenti relativi a opere e interventi di manutenzione straordinaria anche in corso di esecuzione da parte dell'Anas. L'elenco delle stazioni di pedaggio presso le quali si applicherà la maggiorazione è stato stabilito con decreto, emanato il 25 giugno, dal presidente del Consiglio dei Ministri su proposta del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il ministro dell'Economia.

 

Inoltre, sempre dal primo luglio, in attuazione di quanto disposto dall'art. 15, comma 4, della manovra economica, le tariffe di pedaggio autostradali saranno aumentate di 1 millesimo e 3 millesimi di euro per km percorso, rispettivamente per le classi di pedaggio A e B e le classi 3, 4 e 5, a fronte dell'aumento del canone di concessione disposto dalla norma in argomento. Le entrate derivanti dal provvedimento - conclude la nota dell'Anas - andranno a riduzione di quanto dovuto annualmente dallo Stato ad Anas a titolo di corrispettivo di servizio per la gestione e la manutenzione della rete stradale nazionale. ( Fonte: leggo.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog