E brava Daniela: un bel master griffato...

http://www.ilfuturista.it/images/resized/images/stories/politica/santanche_200_200.jpgIl dubbio era venuto un po’ a tutti. Perché Daniela tacco 12, la sboccata Santanchè nazional-popolare, la vestale più grintosa di Silvio Re non è mai sembrata una con la laurea in tasca e un master da vantare. Eppure nel curriculum l’ha scritto tondo-tondo: lei il titolo l’ha conseguito alla Bocconi, mica robetta. Quando fa le cose, Daniela, le fa per bene: tutto firmato, dalla borsa Vuitton al bel corso di specializzazione alla Scuola di Direzione Aziendale della facoltà più cool, figa e qualificante del reame.

Però qualcuno doveva pur dirglielo, povera Daniela. Un master non si indossa così, come un paio di Manolo Blahnik, non basta salirci sopra e via, funziona. Una certa competenza va pure dimostrata. Daniela-Billionaire ci ha provato a sembrare pluri-titolata, ma qualcosa è andato storto: ha messo la Casa Bianca a New York, così, come farebbe una qualsiasi sciura mal vestita. Ha chiamato Zucconi “Signor Zinconi”, regalando a tutti un autentico momento di popolare ilarità televisiva in grado di rompere la monotonia snob di Anno Zero. Ha dimostrato, inoltre, una manualità strabiliante grazie all’abile e rapida mossa del dito medio alzato. Una specialità grazie alle quale si merita un titolo più originale di un qualunque accademico dottoressa: è lei, infatti, la ninja del vaffa, invidiatissima samurai dell’offesa personale.

Eppure, la sua, è stata tutta fatica sprecata: nessuna delle preziose abilità, neanche l’inconsapevole e tenera comicità, sono servite a Daniela Santanchè per nascondere la magagna. Alla segreteria dell’Università milanese non c’è traccia del master conseguito dalla pretoriana di Silvio. Una bufala, ecco. La Bocconi ha deciso di smentire le pubbliche velleità curriculari di Signora Santanchè, procurandole un dispiacere sincero, spontaneo come la sua esuberante verve linguistica. Eppure, quella plebea della segretaria, avrebbero potuto mentire, assecondare i desideri di nostra signora volgarità. Perché, sinceramente, qualcuno ci era cascato? L’ignoranza è questione più profonda di un master. Riguarda una certa nobiltà intellettuale. E su quella, Daniela, ha davvero poco da dichiarare. ( Fonte: www.ilfuturista.it)

 

Autore: Federica Colonna

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog