Donne e kamasutra: arriva il materasso dell'amore

In amore bisogna essere senza scrupoli, non rispettare nessuno. All'occorrenza essere capaci di andare a letto con la propria moglie; da oggi questa missione diventata con gli anni impossibile, potrebbe essere più dolce. Il tutto grazie ad una recente invenzione dell'ing Paolo Tonelli, che dopo aver letto un sondaggio in cui si poteva desumere che il 70% degli italiani ha difficoltà sotto le lenzuola, ha agito di conseguenza.Immaginando un'alternativa che ha dell'incredibile.

 

Il Materasso dell'amore, questo il nome del nuovo pezzo di mobilio che promette di reinverdire la libido della coppia, maniglie dove le signore possono aggrapparsi intente a sperimentare le posizioni più nuove e più eccitanti direttamente dalle pellicole hard preferite; i signori possono, dal canto loro, contare sulla presenza di apposite sagomature, dove affondare i propri arti inferiori, il tutto permette e promette, una varietà di possibilità di incastro inimmaginabili.

 

Il suo inventore gongola, in Veneto è già record di vendite. Ma a quanto pare il meglio deve ancora arrivare " “Il piano industriale è appena iniziato, le vendite al dettaglio e su eBay hanno preso piede da pochi giorni, ma questo è un prodotto che può servire davvero a tutti" ha dichiarato il sign Tonelli che vede nella sua creatura, non un semplice giocattolo del sesso ma un attrezzo in grado di riportare la serenità in quelle coppie scoppiate ( da un punto di vista erotico ) che sotto il peso degli anni e della noia hanno perso la giusta carica , una sorta di Duracell dell'amore ,l'ennesimo, se e quando ce ne fosse bisogno.

 

Viene da chiedersi dove arriveremo se per copulare è necessaria la ricerca della comodità assoluta. La macchina per orgasmare teorizzata da Woody Allen in un suo film sta avvicinandosi sempre più alla realtà. Il costo di questo talamo " atipico" si aggira intorno ai 1700 euro, più o meno la 13 esima di un impiegato e due mensilità di laureati sfruttati dalle imprese, in arte stagisti.

 

Ma a quanto pare è un sacrificio che si può e si deve fare, magari anche a rate.

 

Dicemila anni di evoluzione non ci avevano ancora insegnato che per fare sesso fosse necessario un luogo adatto, fino ad ora convinzione comune era che fossero abbastanza un uomo e una donna, un uomo e un uomo, a volte un uomo e un cane , ma non un uomo una donna e un materasso.Ps: astenersi dall'acquisto onanisti incalliti nel prezzo di vendita non riusultano essere comprese bambole gonfiabili e tantomeno il materasso, per ora, è provvisto di pertugi sostitutivi. Insomma le gambe comode , ma una compagna serve sempre. La donna che va a letto con un uomo, deve con la veste abbandonare anche la vergogna, e riprenderla con la gonna . Si presume che l'effetto possa essere questo. ( Fonte: www.voceditalia.it)

Autore: Paolo Quaglia

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog