Cultura e PDL proprio non vanno d'accordo. Il caso de Bona a Cremona

Diventano un caso politico le dimissioni di Elisa Signori, docente di Storia contemporeanea dell’Università degli Studi di Pavia, da coordinatore scientifico del volume sul ’900. Il Pd chiede all’assessore alle Politiche culturali Irene Nicoletta De Bona di lasciare l’incarico e annuncia la presentazione di un ordine del giorno di sfiducia nei suoi confronti.
Al centro dello scontro la lettera, pubblicata ieri da La Provincia, con cui la professoressa Signori fa sapere di aver rassegnato le dimissioni. Tutto, come noto, ruota intorno all’architetto Massimo Terzi: è lui che inizialmente avrebbe dovuto scrivere le pagine dedicate al fascismo. Poi però, ha messo nero su bianco Elisa Signori, su Terzi, ex assessore di centrosinistra, è scattato «un veto politico ad personam», «una pregiudiziale». La ricercatrice ha chiamato in causa De Bona e il sindaco Oreste Perri citando la loro lettera in cui chiedevano ai responsabili della ‘Storia di Cremona’ di «indicare un tecnico che non abbia rivestito in precedenza ruoli politico-amministrativi». Come invece ha ricoperto Terzi. Ora la presa di posizione del segretario provinciale del Pd Titta Magnoli. «Chiediamo le dimissioni dell’assessore alla Cultura del Comune di Cremona, Nicoletta De Bona. Il caso di censura sul testo della ‘Storia del ‘900’ è l’ultima goccia in ordine di tempo ma la più grave dal punto di vista politico e culturale».
L’assessore «ha collezionato in questo anno e mezzo una serie di errori, un misto di incuria e incapacità, che ci portano a chiedere al sindaco di sollevarla dall’incarico. L’episodio sulla storia di Cremona, che ha portato alle dimissioni di Elisa Signori, illustre docente di Storia contemporanea all’Università di Pavia, racchiude in sé tutta la gravità del momento politico che stiamo vivendo. Un veto pregiudiziale su un autore di chiara fama, Massimo Terzi, solo perché ha un trascorso politico a servizio della città, prescindendo dalle sue qualità scientifiche, è vergognoso. Cose da regime fascista». ( Fonte: http://www.cremonaonline.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog