Cresce la Cig a febbraio balzo del 17% su gennaio

Le richieste di cassa integrazione tornano a crescere a febbraio ma il «rimbalzo» sul mese è dovuto alla forte frenata registrata a gennaio: è quanto emerge dalle rilevazioni dell'Inps secondo le quali nel mese sono state autorizzate 70,6 milioni di ore di cassa nel complesso, il 17,2% in più rispetto a gennaio ma il 27,3% rispetto a febbraio 2010.

Il numero di ore autorizzate di cassa a febbraio resta comunque ampiamente al di sotto della media del 2010 e il dato migliore dall'inizio della crisi ad eccezione di gennaio (quando le ore autorizzate furono poco più di 60 milioni con un calo del 30,3% su dicembre). La maggior parte delle ore richieste ha riguardato la cassa straordinaria (29,131 milioni con un calo del 17% su febbraio 2010) e la cassa in deroga (22,321 milioni con un calo del 2,6% sull'anno) mentre la cassa ordinaria con 19,171 milioni di ore ha segnato un calo del 51% su febbraio 2010. Il calo tendenziale della cassa integrazione ha riguardato soprattutto gli operai (52,6 milioni di ore con un -31,1%) mentre gli impiegati sono stati interessati a 18 milioni di ore di cassa (-13,1%).

Sono sempre le imprese industriali a chiedere la gran parte delle ore di cassa (49,352 milioni di ore di cassa su 70,6) ma segnano a livello tendenziale un calo delle richieste del 32,2%. Calo ancora più consistente sempre sull'anno per l'artigianato (-51,4%) mentre l'edilizia segna un aumento delle ore richieste del 21,4%.

Rispetto a gennaio la cassa ordinaria è aumentata del 4,6%, quella straordinaria del 22,4% mentre la cig in deroga è cresciuta del 23%.

«Si tratta – afferma il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua a proposito del calo annuale della cassa – di una diminuzione consistente, più di un quarto rispetto all'anno scorso, che conferma i segnali di ripresa nel mondo del lavoro. Ripresa debole forse, discontinua, ma costante: questo è quello che emerge dai numeri della cig». Convinto del fatto che i dati segnalino una ripresa economica e dell'occupazione anche il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi. ( Fnte:www.gazzettadelsud.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog