Coldiretti: meno burocrazia e una proroga alla direttiva nitrati in Lombardia

Meno burocrazia e un impegno di Regione Lombardia a muoversi per ottenere una revisione della direttiva nitrati. E' quanto chiede Coldiretti Lombardia in un incontro svoltosi stramane a Milano tra i vertici del mondo agricolo lombardo e gli assessori regionali all'agricoltura, Giulio De Capitani, e alla semplificazione, Carlo Maccari.

 

"Le nostre imprese - dichiara il presidente di Coldiretti Lombardia, Nino Andena, in una nota - non possono stare dietro a 35 registri diversi e perdere un mese di lavoro all'anno per colpa della burocrazia: serve una legge regionale per riconoscere il fascicolo aziendale come fonte principale di tutte le richieste di informazioni e certificazioni". Questo punto di vista ha trovato d'accordo Maccari, che "ha accolto con favore le proposte di semplificazione indicate da Coldiretti per segnalare tutte le soluzioni che la Regione puo' adottare per alleggerire il carico burocratico e - conclude la nota - i relativi costi che gravano sulle imprese agricole".

 

Per quanto riguarda la direttiva nitrati, che regola la prevenzione e la riduzione dall'inquinamento delle acque superficiali e profonde derivanti dall'attivita' agricola, l'assessore De Capitani definisce la sua applicazione "il problema di quest'anno" e dichiara che Regione Lombardia "si sta gia' muovendo per chiedere non solo una proroga ma anche una deroga alla sua applicazione in un contesto come quello lombardo che - conclude l'assessore - e' assolutamente diverso da quello delle altre aree agricole d'Europa". ( Fonte: liberonews.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog