Censimento 2011: come si compila il questionario

http://www.sdamy.com/wp-content/uploads/censimento-2011.jpgChe si rientri tra coloro che dovranno rispondere a solo 35 quesiti o che ci si trovi davanti ben 84 domande è bene procedere con calma nella compilazione, seguendo le istruzioni contenute nel plico arrivato via posta: 16 pagine che spiegano, in tutti i minimi dettagli, come interpretare i quesiti e come si deve rispondere. Ma se rientrate nella schiera di coloro che preferiscono andare a tentativi piuttosto che leggere il libretto d'istruzioni, sappiate che qui non si può cancellare. Meglio perciò armarsi di pazienza e di una penna nera o blu (gli altri colori sono banditi).

Il questionario è suddiviso in due capitoli. La prima serie di domande riguardano la famiglia e il tipo di alloggio: risponde infatti l'intestatario del foglio famiglia o scheda anagrafe (ovvero il capo famiglia, anche se questa figura dal punto di vista giuridico non esiste più), e tutte le altre persone che fanno parte del gruppo familiare vengono indicate in base al legame che hanno con questa persona. Si parla così di marito, figlio, convivente, etc. Ovviamente sono previsti tutti i casi, anche quello di due coinquilini che dividono casa ma non hanno niente a che fare tra loro. Inoltre è bene precisare che la famiglia può essere costituita anche da una sola persona. Per alloggio, poi, non si intende solo una casa, ma anche una sede consolare, un albergo, una roulotte. Non si deve rispondere a tutte le domande: come accade nei test, in base alla risposta viene indicato il quesito successivo a cui si deve passare. In questo primo capitolo ci sono anche una serie di domande sulla proprietà dell'immobile e le sue caratteristiche: dobbiamo ricordare infatti che questo è il censimento della popolazione e degli immobili. E' qui che per la prima volta vengono inserite le domande sull'uso di energie rinnovabili.

La seconda parte si concentra sulle persone: dati anagrafici, istruzione, attività lavorativa, abitudini e difficoltà sullo svolgere le proprie attività (qui la risposta è facoltativa perché implica dati sensibili come quelli sullo stato di salute).

Poiché la lettura del questionario avviene con il sistema ottico è anche importante essere precisi nella compilazione: le lettere devono essere leggibili e inserite nelle apposite caselle. I numeri come il 6 o il 9 devono avere il cerchietto ben chiuso, altrimenti possono essere scambiati per altre cifre. Sembra una prova di calligrafia, ma in realtà questa attenzione è fondamentale per la raccolta corretta dei dati. Se non si è sicuri di qualche risposta meglio aspettare e chiamare il numero verde dell'Istat (800-069-701), o farsi aiutare dal personale dei Census Point sparsi nelle città. ( Fonte: http://it.notizie.yahoo.com/

Autore: Eleonora Della Ratta

 


Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog