Castelnuovo Bocca d'Adda: trovati i fondi per restaurare "La deposizione del Cristo"

Arrivano le risorse per il restauro di un capolavoro conservato nella chiesa parrocchiale di Castelnuovo Bocca d’Adda.

 

L’associazione Vivambiente infatti ha partecipato ad un bando di concorso, promosso dalla Regione Lombardia, presentando un progetto relativo al restauro della tela raffigurante “La Deposizione di Cristo” che si trova nella Cappella del Crocifisso.

 

Dall’esame della commissione preposta alla valutazione dei progetti, quello presentato da Vivambiente ha conseguito il punteggio valido per accedere al finanziamento. Il contributo che sarà erogato coprirà solo il 70 per cento del costo complessivo del progetto; per il rimanente 30 per cento è già in atto una raccolta fondi.

Il dipinto è stato esaminato da due storici dell’arte che non hanno avuto dubbi sull’autore: il dipinto è stato attribuito al pittore cremonese Bernardino Gatti.

 

L’attribuzione è stata facilitata dal fatto che l’originale dello stesso dipinto si trova al museo del Louvre a Parigi; un altro è esposto nella chiesa di Sant’Agata a Cremona.

 

«Le condizioni attuali del dipinto evidenziano la necessità di un intervento di restauro essendo scurito dal tempo e dal fumo delle candele», spiega la presidente del sodalizio castelnovese, Carla Ardigò. Le autorizzazioni alla Curia e alla Soprintendenza sono già state acquisite precedentemente dalla Parrocchia.

Intanto, a Codogno, è ormai conto alla rovescia in vista della riapertura della chiesa dei Frati dopo i restauri: sabato 20 novembre, infatti, alle ore 16, saranno riaperti i battenti dell’edificio sacro risalente al 1600. ( Fonte: www.liberta.it)

Autore: ms

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog