Casalpusterlengo: la correttezza non abita qui

Sin da bambini ci hanno insegnato che la correttezza nei confronti degli altri, l’educazione, l’impegno, il rispetto delle regole, la modestia sono valori importanti, le basi dell’educazione civica. Ci hanno insegnato a portare questi valori nel nostro vivere quotidiano. Ahimè in questi giorni ho potuto personalmente riscontrare che questi valori non sono sempre bene accetti in politica. E sì che dovrebbero essere elementi che accomunano chi decide di mettere a disposizione il proprio tempo per amministrare una comunità, a prescindere dall’appartenenza politica. Le notizie delle vicende politiche locali di questi giorni ci raccontano di una crisi all’interno della maggioranza che governa Casalpusterlengo, ma questa non è la cosa che voglio rimarcare. Voglio far emergere una cosa che mi rattrista, due assessori, che pur essendo politicamente lontanissimi dalle mie posizioni politiche ritengo due bravissime persone, Giuseppe Passerini e Ilaria Bruschi, sono stati mesi nelle condizioni di abbandonare il loro incarico in Giunta perché poco inclini ad essere oltranzisti nel applicare determinati diktat nel loro agire amministrativo. Questi due assessori, o meglio queste due persone, hanno incarnato in questo loro periodo di amministrazione, l’esempio di impegno e dedizione per il bene della propria città, sempre presenti, modesti, misurati nei loro interventi e pronti al dialogo. Osteggio quotidianamente la loro posizione politica ma non per questo non devo riconoscere la serietà con cui hanno operato e soprattutto le qualità umane e la correttezza di questi due amici e avversari politici.Cari Ilaria e Beppe, questa politica non vi merita.

Alberto Labbadini

Casalpusterlengo

( Pubblicata anche nella pagina " Lettere al Direttore" de'  " Il Cittadino" )

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog