Caro Formigoni, ecco la "disperazione"...

http://www.ilfuturista.it/images/stories/disper.jpgDisperazione. Stato d’animo senza speranza, privo del necessario entusiasmo in quanto preda di panico, di paura, di tensione. Che significa oggi essere disperati?

Disperati sono i migranti che hanno perso i propri cari al largo di Lampedusa. Disperati sono i ragazzi italiani scesi in piazza sabato contro il precariato. Disperati sono i civili bombardati in Libia. Ma disperati, secondo il governatore della Lombardia Roberto Formigoni, sono invece quei radicali che avevano osato sollevare dubbi sulla questione delle firme raccolte per la sua candidatura alle scorse elezioni regionali. La magistratura sta facendo il suo corso e giungerà ad un verdetto. Ma al di là di ciò che deciderà, se colpevoli, innocenti, o prescritti, viene proprio da pensare che di disperati in questa storia ci sono solo quelli che hanno voluto forzare ancora una volta la mano. Per dare un segno di potere, di imposizione, scavalcando posizioni ed esperienze sulla base di altre valutazioni. Disperati sono soprattutto loro, quelli che si dicono moderati, meritocratici, conservatori, europei, liberali. E poi anziché dare l’esempio, candidano nel listino bloccato del presidente l’ex igienista dentale del Capo. Ecco l’altra disperazione.

( Fonte: www.ilfuturista.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog