Calvizie addio: scoperta la molecola che fa ricrescere i capelli

Il rimedio migliore mai trovato contro la calvizie potrebbe essere stato scoperto per caso. Secondo uno studio pubblicato dalla rivista Plos One una molecola chiamata astressina-B studiata per limitare gli effetti dello stress sull’apparato gastrointestinale si è dimostrata miracolosa nel contrastare la perdita di peli nei topi, aprendo la strada all’applicazione sull’uomo come rimedio per la perdita di capelli.

 

”Il nostro studio ha dimostrato che un trattamento per pochi giorni ha effetti a lungo termine sulla ricrescita dei peli – spiega Million Mulugeta dell’universita’ della California a Los Angeles (Ucla) – nell’uomo potrebbe essere indicato nei casi di perdita di capelli dovuta a stress ed età”. Lo studio ha coinvolto alcune cavie geneticamente modificate per produrre grandi quantita’ di un ormone legato allo stress chiamato Crf, che provoca negli animali la perdita dei peli con l’età.

 

Per studiare gli effetti di questo ormone sull’apparato digerente i ricercatori hanno sviluppato l’astressina-B, un pepetide di piccole dimensioni che ne blocca i recettori, e l’hanno iniettato per cinque giorni nei topi ‘stressati’. Le cavie sono poi state messe nelle stesse gabbie di quelle non modificate geneticamente, in attesa di verificare gli effetti a lungo termine delle iniezioni sull’apparato digerente.

 

Tre mesi dopo, però, i ricercatori non sono stati in grado di distinguere le cavie dei due gruppi, perché a quelle curate era ricresciuto il pelo: ”Gli effetti sull’uomo devono essere verificati – continua il ricercatore, che nel frattempo ha brevettato l’antistressina contro la calvizie – ma abbiamo visto che gli stessi topi trattati con un farmaco usato nell’uomo per la perdita di capelli hanno avuto una ricrescita molto inferiore, il che ci fa ben sperare per le applicazioni future”. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog