Brembio: la difficile situazione economica della Scuola Materna

http://fattiparole.altervista.org/pic/radio.jpgLe cifre che costituiscono il consuntivo 2010 della Scuola Materna Sacro Cuore non sono molte e, dunque, da esse si traggono facilmente delle evidenze che non possono essere taciute e sottovalutate. La situazione economica appare senza esagerazioni seria e preoccupante, e non solo perché il consuntivo 2010 chiude con un disavanzo di gestione pari a 6.532,92 euro, fatto che tra l'altro, mi viene detto, va avanti da alcuni anni. Qualche semplice somma, infatti, fa capire immediatamente che la situazione è tale da non far intravedere margini di un possibile ribaltamento a tempi brevi in senso positivo.

Il totale delle uscite è di 131.254,14 euro; circa il 68% di tale cifra è costuita dal costo del personale, 88.753, 62 euro. Una spesa incomparabile con le altre uscite: solo un'altra uscita mostra un importo con le migliaia a due cifre, quella del vitto, sostenuta direttamente dalle famiglie, e comunque lontana dalla prima, 23.417,47 euro. E ancora solo le spese per il riscaldamento superano i 5 mila euro: 6.835,68; le restanti spese vanno da qualche centinaio di euro a qualche migliaio.

Se guardiamo le entrate, abbiamo quanto a rette e buoni pasto 57.018,20 euro, importo che si riduce, togliendo la quota finalizzata alle spese di vitto, a 33.600,73 euro. Aggiungendo a questa cifra il contributo dell'Ufficio scolastico provinciale, 27.906,86 euro, il contributo regionale, 4.061,16 euro, il contributo del comune depurato di 1.000 euro, finalizzati allo specifico progetto psicomotricità, cioè 26.000,00 euro, si ha per totale 91.568,74 euro. Se aggiungiamo ancora il contributo della Parrocchia, 3.000 euro, abbiamo alla fine 94.568,74 euro. Un importo che non riesce a coprire la somma delle spese per il personale e per il riscaldamento: 95.589,20 euro. Spese entrambe non eludibili, come non sono eludibili le spese per le assicurazioni, 580 euro, e per le utenze, 2.415,64 euro, le quali portano il totale delle uscite non eludibili a 98.584,84.

Siamo evidentemente ad un deficit "strutturale" di 4.016,10 euro. Naturalmente c'è ancora una voce di entrata, la "provvidenza", cioè i sussidi e le oblazioni periodiche dei soci sostenitori e di cittadini di Brembio, pari nel 2010 a 5.753,00. Quanto a entrate non c'è altro, mentre di spese ce ne sono, come, per dirne le due più consistenti, quelle di manutenzione, 4.267,84 euro, e la spesa per la consulenza ADASM FISM, istituzione che associa e rappresenta le scuole materne autonome di ispirazione cristiana, 2.190,00 euro.

Non occorre aggiungere altro, le cifre sono eloquentissime e le conclusioni ovvie.( Fonte: http://fattiparole.altervista.org)

Autore: Sergio Fumich

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog