" Bossi sa tutto della Clinton. L’intelligence è il Trota " di Alessandro Camilli

http://3.bp.blogspot.com/_Bz19WmO99TQ/S82BdLCHpTI/AAAAAAAAEao/c0sTP5iL3NU/s400/Copia+di+renzo+bossi1.jpg“La guerra in Libia cesserà a settembre”, parola di Umberto Bossi. Ultimamente le promesse, gli ultimatum e i penultimatum del Senatur trovano raramente riscontro nei fatti, ma il leader leghista, di fronte al suo popolo, altrettanto raramente riesce a smettere il ruolo di capopolo che va avanti a suon di sparate. E così durante il raduno di qualche giorno fa, alle camice verdi riunite a Cassano Magnago, Bossi ha detto la sua sulla guerra in Libia che, tranquilli, cesserà a breve. La fonte è sicura, glielo ha detto il Trota.

 

“I tedeschi hanno l’arma segreta, me la detto una fonte sicura: il cugino di mia moglie che fa l’usciere al consorzio agrario”. Dalla battuta di un film alla realtà la strada è spesso più breve di quello che si potrebbe pensare. La guerra in Libia, operazione multinazionale e deliberata dalle Nazioni Uniti per deporre Gheddafi, ha le ore contate, questione di settimane, “a settembre finirà”. Una certezza granitica a sentir Bossi Umberto, certezza che nasce dal racconto fattogli da suo figlio Bossi Renzo, quello che il padre stesso definì il Trota, quello bocciato due o tre volte, un record, all’esame di maturità, quello eletto nelle liste della Lega, quello che ha assistito ai colloqui tra Berlusconi ed Hillary Clinton. “Era lì perché conosce bene l’inglese e traduceva – a detto Umberto – Quando Berlusconi ha parlato con l’inviata americana le ha detto per la prima volta: io porto a casa gli uomini, basta far guerre. Ci sono troppi uomini in giro, costano un sacco di soldi, muoiono e noi non ci guadagniamo niente. E non vedo quale principio fondamentale stiamo difendendo”. Più sicuro di così…

 

A parte che Hillary Clinton non è l’inviata americana, come detto dal Senatur, ma il Segretario di Stato americano, e fa una bella differenza, ma quello che parla l’inglese è Renzo, non Umberto, quindi non soffermiamoci sui dettagli. Ma la notizia, oltre alla conoscenza di una lingua straniera del Trota, è che Berlusconi, zitto zitto, avrebbe comunicato agli Stati Uniti che ha intenzione di chiudere la questione Gheddafi. Per fortuna che c’era Renzo per ascoltare e Umberto per diffondere, altrimenti non avremmo mai saputo questa notizia che il Cavaliere si deve esser dimenticato di riportare. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog