" Basta! " di Valerio Pignatta

http://www.macrolibrarsi.org/proxy/cop/basta-fazi.jpgJohn Naish è un giornalista che lavora per il Times per cui si occupa di salute e stili di vita.

Naish ha delineato la situazione attuale dal punto di vista ecologico e umano del pianeta Terra in un suo libro appena tradotto in Italia che si intitola Basta!.

 

Il concetto chiave è chiaro: non se ne può più. Fermiamoci che andiamo a picco. Stress, malattie e depressione dominano nella società umana anche se viviamo in un mondo in cui abbiamo sempre di più. Abbondanza materiale ma vuoto morale. E sfruttamento feroce dell'ecosistema.

Allora basta con le informazioni, basta con il cibo, basta con la roba, basta col lavoro, basta con le opzioni, basta con la “felicità” pubblicitaria, basta con lo sviluppo.

 

Il meccanismo biologico umano sviluppatosi nel corso dell'evoluzione per cui bisognava accumulare a più non posso, in vista di periodi di carenza di durata non prevedibile, va riconvertito in una predisposizione alla frugalità e all'autolimitazione. Altrimenti non ci sarà futuro per nessuno.

 

Come sottolinea l'autore riportando un pensiero dello scrittore e premio Nobel russo Aleksandr Solženicyn, ex dissidente sovietico: «Ci può essere un solo vero progresso: la somma del progresso spirituale di tutti gli individui. L'autolimitazione è il passo più saggio e importante che può fare l'uomo, una volta assaporata la libertà. È anche il modo più sicuro per raggiungerla» (p. 79).

 

Abbiamo tutto quello che ci serve. Diamo dei reali limiti al superfluo e continuiamo il vero progresso umano della specie: gratitudine, generosità, relazioni.

 

John Naish

Basta! Con i consumi superflui. Con chi li incentiva. Con chi non sa farne a meno, Fazi Editore, Roma, 2009, pp. 231, Euro 16,50

( Fonte: www.ilconsapevole.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog