Assigeco e Comune di Lodi: un impegno congiunto

  • oleg
  • Lodi

"La città di Lodi è onorata della presenza dell'Ucc Assigeco e orgogliosa di ospitare una realtà di così alto livello, che per la prima volta nella storia dello sport lodigiano ha portato il capoluogo e l'intero territorio sul palcoscenico nazionale di una disciplina importante e popolare come quella del basket. Questa considerazione, congiuntamente alla sincera gratitudine nei confronti del club e del suo presidente Franco Curioni, rappresenta il sentimento che da sempre anima l'amministrazione comunale nelle sue relazioni con l'Assigeco, improntate da tre anni a questa parte ad un profondo spirito di collaborazione".
 
Con questa dichiarazione il sindaco di Lodi, Lorenzo Guerini, conferma il suo sostegno personale e quello dell'amministrazione comunale ai meritevoli sforzi profusi dall'Assigeco per consolidare e sviluppare la presenza nel Lodigiano di un'esperienza di sport professionistico "che rappresenta un inedito per il territorio e che deve essere quanto più possibile valorizzata, stabilendo un legame sempre più intenso e proficuo tra la squadra e la realtà locale".
 
"Lodi ci ha accolto con disponibilità, consentendo alla squadra di trovare collocazione in un impianto adeguato agli standard di competizioni di livello nazionale - sottolinea il presidente Assigeco, Franco Curioni - Il rapporto con l'amministrazione comunale si basa su stima e fiducia reciproche e sulla condivisione di un intento che va al di là della pur significativa esigenza di rispettare i requisiti impiantistici essenziali per poter disputare un campionato come quello di LegaDue. Sia la società che il Comune aspirano infatti a valorizzare il ruolo dell'Assigeco come risorsa importante per l'intero movimento sportivo lodigiano, auspicando la costante crescita del legame con la comunità locale".
 
"E' chiaro che il numero degli spettatori alle gare di campionato rappresenti il primo e principale indicatore del "feeling" instauratosi tra la squadra ed il pubblico lodigiano - osserva Guerini - Sotto questo profilo, anch'io mi auguro che gli spalti del PalaCastellotti possano progressivamente offrire un colpo d'occhio all'altezza di altre piazze di più lunga tradizione cestistica, esprimendo con l'assidua presenza alle partite la passione sportiva di tutti i lodigiani, perché l'Assigeco è un patrimonio dell'intero territorio, pur preservando giustamente l'identità delle sue radici collocate tra Casalpusterlengo e Codogno".
 
"Assigeco è attivamente impegnata a coltivare e sviluppare il rapporto con la città di Lodi e più in generale con un bacino di utenza che abbraccia l'intera provincia - conclude il presidente Curioni - Sono convinto che, con il sostegno delle istituzioni locali, sapremo tutti insieme cogliere questo importante risultato". ( Fonte: Sito Comune di Lodi)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog