Arrivano i pannelli solari spray

Il sole è la fonte di energia più antica della storia, ma l’uomo moderno in tutta la sua sofisticatezza pare averla riscoperta solo da poco.

 

I primi pannelli fotovoltaici furono commercializzati dalla giapponese Sharp negli anni ’60, ma da quando negli ultimi anni i pannelli solari e fotovoltaici si sono imposti all’attenzione del pubblico, è stata una vera esplosione mediatica. Tutti ne parlano, tutti li vorrebbero, qualcuno ce li ha.

 

Già, perché nonostante siano smart e green, a causa dei costi – e della pigrizia della gente – ancora non ne vediamo tantissimi sui tetti delle case private.

Un’idea per sfruttare al meglio la formidabile energia del sole potrebbe essere venuta allo stesso tempo agli americani e ai norvegesi: i pannelli solari spray.

 

Si tratterebbe di una vernice speciale che, stesa su una superficie, trasforma la luce in elettricità tramite effetto fotovoltaico. La vernice può essere spruzzata sui muri esterni degli edifici, sullo steccato del vostro giradino, sulla carrozzeria dell’auto ma anche, essendo trasparente, sui vetri delle finestre.

Questi pannelli speciali funzionano con effetto accumulo: stendendo uno strato più spesso si ottiene un maggiore potenziale elettrico. La norvegese EnSol, che promette di convertire in elettricità il 20% della luce solare che passa attraverso il loro pannello spray, non si sbilancia più di tanto su questo progetto: definiti next generation photovoltaic cell technology, potrebbero essere commercializzati nel 2016.

Un simile pannello spray è allo stadio di prototipo anche nei laboratori dell’americana New Energy Technologies, che assicura una vernice dal rendimento 300 volte superiore ai pannelli tradizionali, e in grado di convertire in energia sia la luce naturale che quella artificiale.

 

Nell’attesa di vederli sul mercato, intanto possiamo immaginarci un prodotto potenzialmente rivoluzionario nell’ambito delle energie rinnovabili. Fino ad ora abbiamo pensato di applicare i pannelli spray su finestre, muri e auto.

Ma potrebbero essere spruzzati praticamente ovunque! ( Fonte: http://smartercity.liquida.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog