Alimenti scaduti o mal conservati. Maxisequestro dei Nas a Milano e nell'hinterland

Oltre 2 tonnellate di alimenti mal conservati sono state sequestrate dai Carabinieri del Nas in seguito ad una serie di controlli operati tra il capoluogo lombardo e hinterland, che sono costati agli esercenti, italiani e stranieri, multe per un totale di circa 20 mila euro.

 

Il sequestro più consistente è avvenuto in un panificio di Locate Triulzi, in provincia di Milano, dove i Nas hanno trovato 2 tonnellate di impasto per la panificazione mal conservato, oltre a 2 chili di prosciutto cotto infestato dai parassiti. Il locale è stato temporaneamente chiuso per assenza dei requisiti igienico-sanitari. Stessa sorte al proprietario di un panificio di Somma Lombardo, dove sono stati rinvenuti 80 kg di mozzarelle mal conservate.

 

Una sanzione di 1.500 euro è stata inflitta al proprietario di un supermarket etnico in zona Paolo Sarpi, dove sono stati sequestrati 60 kg di prodotti tra carne, pesce e uova per assenza di tracciabilità degli alimenti.

Colpiti anche 3 ristoranti, uno a Milano, per illecito approvvigionamento e somministrazione di fauna marina protetta, come i datteri di mare, un altro sempre nel capoluogo lombardo, dove pasta fresca e pasticceria conservati male, ed uno, etnico, a Porto Ceresio, in provincia di Varese, per carenze igienico-strutturali e alimenti come carne, pesce, pasta e dolci conservati in modo non corretto. ( Fonte: www.milanoweb.com)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog