Aids/ scoprì l'Hiv, Francois Barré-Sinoussi: possibile una cura

http://italian.irib.ir/media/k2/items/cache/496e8fdb88079559e4e32db34399cd26_XL.jpgUna cura per l'Aids potrebbe essere possibile. A sostenerlo, all'indomani dell'annuncio della guarigione di una neonata sieropositiva, è la ricercatrice che vinse il Premio Nobel, insieme a Luc Montagnier, per aver scoperto l'Hiv, Francois Barré-Sinoussi. 

"Oggi abbiamo delle prove che suggeriscono che una cura potrebbe essere possibile - ha detto la studiosa al Times - dobbiamo sostenere i finanziamenti alla ricerca per la cura e gli scienziati devono migliorare la loro cooperazione. E' in atto, ci vorrà del tempo, ma un numero crescente di dati indica che dobbiamo andare avanti e impegnarci per una cura". Se i farmaci antiretrovirali sono riusciti ad aiutare le persone a vivere una vita normale, ha aggiunto, oggi è importante puntare a una soluzione definitiva contro la malattia che colpisce 30 milioni di persone nel mondo. "Quello che abbiamo oggi è un progresso importante - ha dichiarato - ma dobbiamo prendere in considerazione altre soluzioni per il futuro. E' meraviglioso avere oggi gli antiretrovirali. Ma se riusciamo a migliorare in modo da mettere fine alla cura delle persone, sarebbe meraviglioso per il paziente e per il bilancio del governo".  Ieri, gli scienziati americani hanno annunciato la "guarigione funzionale" di una bambina che oggi ha due anni e mezzo, nata sieropositiva: il virus non è stato infatti completamente debellato, tuttavia la sua presenza è talmente ridotta da consentire al sistema immunitario dell'organismo di tenerlo sotto controllo senza dover ricorrere ai farmaci.

Fonte: http://italian.irib.ir/notizie/scienza/item/122193-aids-scopr%C3%AC-l-hiv,-francois-barr%C3%A9-sinoussi-possibile-una-cura

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog