" Affidarsi al governo? È come chiedere un bicchiere a Trinchetto " di Eugenio Balsamo

http://bimaiblog.files.wordpress.com/2010/11/capitan-trinchetto-di-gino-gavioli-227x300.jpg?w=227&h=300Non c’è che dire, Susanna Camusso ha ragione. E lo diciamo con la convinzione che qualcuno si lascerà andare a quelle considerazioni che vaneggiano su sbandate a sinistra. Né destra né sinistra, abbiamo detto più volte, ma logica. E logica è la conclusione della leader della Cgil.

 

Che senso ha sedersi al tavolo con il governo che è parte (consapevole) dell’enorme problema che sta vivendo il paese? Perché una cosa è ragionare tra corresponsabili per cercare una soluzione a un danno, altro è chiedere all’autore del disastro di ravvedersi e rimediare al fattaccio in un istante. Cioè mettere una pezza malconcia sull’enorme falla che sta facendo affondare la nave.

 

Qui c’è da insistere sul fatto che se l’esecutivo, a modo suo, ha aperto alle parti sociali ciò dipende esclusivamente dall’insistenza di un paese che si è sentito abbandonato davanti agli ostacoli che sono stati innalzati da chi, al contrario, ha il dovere di abbatterli e di evitare che ne sorgano altri. E che ora cerca di correre ai ripari mostrandosi recettivo. L’urgenza più evidente è l’economia e si promette di ritornare alla crescita senza un ministro dell’Economia, all’atto pratico sfiduciato, spiato e relegato all’angolo dell’infamia. E di ridare dignità e modernità alla macchina amministrativa con chi, dai banchi del governo, la offende a giorni alterni. Continuando, peraltro, a sottrarre risorse all’istruzione e al Mezzogiorno. Una ricetta schizofrenica lontana da qualsiasi saggio approccio europeo nonché da un fare democratico che suggerisce un coinvolgimento delle forze di opposizione perché davanti all’emergenza nazionale non c’è distanza politica che tenga.

 

Ha quindi senso cimentarsi in una iniziativa che potrebbe risultare l’ultima conoscendo in partenza il grado di affidabilità che la controparte può garantire? O è forse meglio usare l’ultima cartuccia per azzerare tutto e ripartire da un tavolo maggiormente capace e ampiamente condiviso? ( Fonte: www.ilfuturista.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog