Activagers: anche in Italia il social network per gli over 40

Internet è ormai il luogo d’incontro prediletto per le nuove generazioni di teenagers che attraverso social network e chat sono in comunicazione continua, gratuita, e si scambiano messaggi, si videochiamano, condividono musica, film e i materiali più vari.

Per chi ha dai vent’anni in giù, in questo mondo tecnologico globalizzato, la rete è un qualcosa di cui non si può fare a meno, fa parte del dna.

Per chi ne ha dai trenta in su invece, il rapporto non è così scontato e quasi “viscerale”, ma dipende da molti fattori, dalla predisposizione personale alle condizioni di vita e di lavoro e anche al contesto sociale in cui si vive.

Appuntamenti on line

Internet come veicolo di una socialità veloce, senza filtri, diretta, che nasce, si sviluppa e il più delle volte muore sul piano virtuale, anche se aumentano sempre più i casi di coppie che si sono conosciute in chat e che poi si sono incontrate, portando la loro storia al di là dello schermo.

La difficoltà, nel mare magnum del web, è orientarsi, specie per chi è più abituato agli aperitivi al bar o allo “struscio” nel viali del centro che agli appuntamenti on line.

Se un social network come Facebook include tra i suoi iscritti persone di ogni età ed è più spesso utilizzato per ritrovare chi già si conosce (e magari non si vede da un po’, tipo i compagni delle elementari) che per conoscere persone nuove, ci sono piattaforme dove la logica è ribaltata.

 

Un social network per gli over 40

Da un gruppo di imprenditori tedeschi di Amburgo è nato infatti in sordina a fine 2009 per svilupparsi poi nel 2010 activagers, un social network pensato solo ed esclusivamente per gli over 40, o come si legge nella pagina “chi siamo” del sito activagers.it, alla “seconda età”, con servizi tagliati su misura seguendo il mood “restart your life”.

Far incontrare persone che vogliono “riattivarsi”

“L’obiettivo di activagers.it - spiega Rodolfo Duè (nella foto), country manager italiano di activagers AG - è quello di offrire uno strumento efficiente per far incontrare online, ma non solo, persone che vogliono 'riattivarsi' dopo una separazione, dopo la perdita di un lavoro, dopo il trasferimento in una nuova città e in genere dopo tutte le situazioni che rendono necessario crearsi una nuova rete di amici e di occasioni di incontro”.

Conoscenze dirette in tutto il mondo

E sul web naturalmente è più facile farlo abbattendo i confini e potendo comunicare con utenti in questo caso della stessa fascia d’età, in tutto il mondo, senza bisogno di conoscere qualcuno per poter essere introdotti o senza dover accettare o meno “l’amicizia” di qualcuno. Al momento della registrazione, si accede direttamente a tutto il database degli iscritti e ci si mette in comunicazione con loro.

L’utente medio ha 44 anni, il 53% sono donne

Da una recente indagine condotta dalla società che gestisce il network è stato rilevato che l'utente medio di activagers.it ha 44 anni (al 53% è femmina, al 47% maschio), possiede un’istruzione superiore e ha una vocazione internazionale. I risultati delle indagini gettano una nuova luce sulla generazione over 40. Community internazionali come Facebook o MySpace sono considerate dall'83% degli intervistati come un “must” per mantenere contatti esistenti, mentre community specializzate come activagers.it sono usate per di più come un luogo dove incontrare nuove persone (66%) e discutere di vari argomenti (62%).

La generazione “over 40”

La generazione over 40 che, a differenza dei “nativi digitali”, è cresciuta con i media tradizionali come la tv e i giornali dedica sempre più tempo alle attività online, togliendolo ai vecchi passatempi. In totale l'88% degli utenti intervistati ha trasferito più di 1 ora al giorno dalla tv a Internet e il 59% più di 2 ore.

Potenza della tecnologia, forse meno romantica, ma più efficace, se utilizzata con metodo.( Fonte: www.ilsalvagente.it)

Autore: Adelaide Martinelli

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog