730: le risposte ai vostri quesiti

http://www.6sicuro.it/wp-content/uploads/2012/03/domande-730.jpgA seguito della pubblicazione del post dal titolo Risparmiare con il 730, abbiamo ricevuto numerose domande sul tema. In particolare le curiosità si sono concentrate sulle detrazioni del 19%, 36% e 55%, ma procediamo per ordine.

Oneri e spese (19%)
Alle detrazioni è possibile aggiungere, oltre gli interessi sul mutuo, anche la parcella notarile per l’atto di compravendita e atto di mutuo, nonché la fattura della provvigione all’agenzia di vendita?
Onorario del notaio e fattura intermediazione rientrano tra gli oneri detraibili per il 19%.

Le spese per l’acquisto di medicinali sono detraibili anche quest’anno?
Le spese per medicinali sono detraibili se certificate da fattura o da scontrino fiscale (c.d. “scontrino parlante”) in cui devono essere specificati la natura e la quantità dei prodotti acquistati, il codice alfanumerico (identificativo della qualità del farmaco) posto sulla confezione del medicinale e il codice fiscale del destinatario.

Gli scontrini parlanti per i medicinali acquistati per i membri dello stesso nucleo familiare possono essere detratti da una singola persona ad esempio il padre?
E’ possibile nel caso in cui la persona cui gli scontrini si riferiscono è fiscalmente a carico di quella che redige il modello 730 (ad esempio un papà con figlio minore a carico).

Ristrutturazioni (36%)
Per la detrazione del 36% sulle spese di ristrutturazione immobili ci sono delle clausole particolari o basta presentare la fattura?
Per la detrazione c’è bisogno di fattura, ricevuta del bonifico bancario o postale e dati catastali dell’immobile.

Interventi finalizzati al risparmio energetico (55%)
Tra le spese sostenute per interventi volti al risparmio energetico è detraibile anche quella per il certificato energetico?
Le spese per la certificazione energetica rientrano tra quelle detraibili se sostenute a seguito di un intervento di riqualificazione.

E’ possibile recuperare le spese per l’impianto di depurazione dell’acqua?
No, purtroppo l’impianto per la depurazione dell’acqua non rientra tra gli interventi volti al risparmio energetico che danno diritto alla detrazione del 55% delle spese. ( Fonte: http://www.6sicuro.it/blog-assicurazioni/risposte-quesiti-730)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog