100 e lode: stravince il Sud, ma non è una novità

I "maturi" del Sud battono quelli del Nord, almeno quanto ai voti e alle lodi. Lo confermano i dati della maturità 2010, anticipati dal Corriere della Sera: i diplomati con lode sono 4037 in tutto, ma ben 2.016 vengono dalle regioni del Sud.

 

La Puglia è in testa con 631 studenti che hanno avuto la lode, ma la Calabria in percentuale ne ha di più: 362 (il 2,1% del totale regionale contro l'1,8% della Puglia). L'Emilia Romagna conta 336 100 e lode, pari all'1,4%, la Lombardia solo 256 con lo 0,5%, e il Piemonte 208 (0,9%).

 

Anche il conteggio delle lodi per istituto mostra che in Sicilia 4 scuole hanno dato più di 11 lodi e in Calabria 7 istituti ne hanno date più di 14, mentre in Piemonte, Veneto e Friuli-Venezia Giulia nessun istituto ha assegnato più di 7 lodi. Anche i dati per singola scuola mostrano lo stesso andamento: nel liceo Da Vinci di Reggio Calabria ci sono stati 26 lodi (nel 2009 erano state 17), mentre al liceo Alfieri di Torino ne sono state date 5 e al Parini e al Volta di Milano 4.

 

Il fenomeno non è nuovo: Tuttoscuola lo ha evidenziato puntualmente da anni, mettendo in luce anche il notevole divario che si registra tra l'esito delle prove interne ( scrutini ed esami) e quello delle prove comparative internazionali. Tutto ciò rende ancora più pressante la necessità di inserire nei programmi ( Indicazioni nazionali) chiari riferimenti ai livelli di prestazione attesi da parte degli studenti, così da rendere più omogenei i criteri di valutazione degli insegnanti, e da favorire la maggiore frequenza e attendibilità delle valutazioni di sistema. ( Fonte: www.tuttoscuola.com)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog