Così è se vi pare ...

Se si ha la pazienza di andare a cercare le notizie sui nuovi casi di Covid diagnosticati regione per regione, si scopre - tra omissioni ed eufemismi - che la stragrande maggioranza è costituita da stranieri immigrati. Gli irregolari sbarcati e smistati maldestramente in molte regioni sono un terzo, ma almeno un altro terzo sono lavoratori regolarizzati (si suppone), alcuni tornati da vacanze nel paese natale.
Per esempio, sapevate che i famosi positivi dell'azienda agricola del mantovano sono quasi tutti indiani? Ecco. Per scoprirlo bisogna scavare nei meandri dei siti locali. Idem per il focolaio in un'azienda del teramano, costituito quasi interamente da albanesi. Persino il "focolaio" tra i frati di un convento di Assisi è interamente composto da novizi stranieri appena giunti in Italia.
Ovviamente ammalarsi non è una colpa, e nessuno vuole minimamente gettare la croce addosso a poveracci che lavorano onestamente, spesso in condizioni difficili. Peraltro per fortuna quasi tutti vengono diagnosticati attraverso screening a tappeto, e non hanno sintomi, né ne sviluppano.
Il problema, come al solito, è la rappresentazione data dai media, che cercano di coprire regolarmente la netta prevalenza di casi di importazione rispetto a quelli autoctoni. E invece si concentrano su una piccola minoranza di italiani tornati dalle vacanze all'estero (Croazia, Grecia), per fare i soliti pistolotti sui giovani che non rispettano le norme di distanziamento, le discoteche e la movida luoghi diabolici di perdizione, etc. E ovviamente per evocare la minaccia di nuove ondate, nuovi lockdown ...
Insomma, continuano a gettare fumo negli occhi e a dare una versione del tutto distorta dei fatti, che invece ci dicono di un'epidemia ridotta in Italia a numeri irrisori, ormai quasi assente tra le categorie a rischio e dal punto di vista sanitario non più preoccupante da molto tempo.
Perché? A chi giova? Ormai lo abbiamo capito da un pezzo. Ma ormai il re, come si è visto, è sempre più nudo. E con questi mezzucci non riuscirà a sfangarla per molto tempo.
( Eugenio Capozzi)
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog