Il Bacio di Giuda: Il pensiero complesso di Ingrid Levavasseur ( Prima parte)

Io, che sono uno intellettualmente incuriosito dal modo in cui il potere riesce ad sopraffare la parola del popolo, devo dire che, in questi giorni, sono stato servito proprio bene! St tratta dall’abile uso delle tecniche popolicide tanto note da tanto tempo: indottrinamento massiccio fin dai primissimi anni della scuola, proclamazione della cultura dominante come slogan  di propaganda, mobilitazione permanente dei mass media al servizio del potere, sovvenzioni pubbliche ai Catechisti di Stato, elezioni ideologicamente truccate, criminalizzazione dell’avversario, disprezzo del voto del popolo se non risponde a quello che deve essere.
Per sopraffare il movimento dei gilet-gialli, abbiamo visto di tutto e senza vergogna: il potere non sfuggito di mano. Il sottile pensiero di Giove ha bisogno della mano brutale della soldatesca per dimostrare che la sua natura è divina e non solo sottile. Il Presidente della Repubblica crede che il pensiero di Emmanuel Macron – troppo complesso per essere compreso – entrerà prima nel cervello della gente, con l’aiuto di qualche pallottola. Tutto è messo agli ordini della ragione di Giove, il potere  che rompe  denti e ossa rotte, che fa uscire gli occhi fuori dalle orbite, che frantuma mascelle,  strattona, crea invalidi e disabili, il potere che procura fratture e ferite. Poi arriverà un giorno che si dovrà valutare che ruolo avrà giocato la rigidità presidenziale nella morte, fino ad oggi, di undici persone che non sono certo state uccise dai gilet gialli …  Questa risposta armata ci mostra la parte che gioca il leone, quella di cui parla Machiavelli quando racconta che insieme alla volpe, i due si dividono la torta della politica. Macron questo non lo ignora e la stampa ci ha foderato le orecchie con un lavoro che avrebbe fatto invidia anche all’autore del “Principe”.

Il ruolo che gioca la volpe è l’inganno, che, ovviamente è stato usato. Nella dichiarazione del 10 dicembre, la stessa volpe in capo annunciava di avere in mano una grossa busta appena confezionata per distribuire un po ‘di soldi. Il modo di abbassare la tensione e per far rinunciare a lottare per la dignità, con pochi euro. L’elemosina è sempre stata l’opposto della giustizia. L’astuzia dei ricchi che comprano la rinuncia dei poveri, che comprano la loro dignità – con quegli stessi soldi che hanno appena sottratto a quegli stessi poveri – mentre proteggono la ricchezza di chi la possiede davvero, anche se non ne è degno. Questa è la solita, vecchia storia del piatto di lenticchie che si mette sul tavolo di un affamato, che, invece, potrebbe avere tutto l’impero.

Cosicché, il grande capo della Goupil annuncia che ci sarà un lungo dibattito tra metà dicembre e metà marzo. Quindi – si presupponeva – ci sarebbe stato un dibattito, cioè uno scambio, un dialogo, una  conversazione, un incontro, una discussione. Invece stiamo assistendo a una serie di monologhi davanti a un pubblico in cattività, scelto con molta cura dai prefetti che hanno il compito di portare il verbo presidenziale. I sindaci – che possono essere disprezzati e maltrattati grazie a una legge che nega l’umanità dei piccoli comuni e favorisce la proliferazione di comunità composte da comuni disumani – assistono ad uno spettacolo di mistificazione servile che viene continuamente trasmesso sulle reti dell’informazione. I sindaci  che danno fastidio non vengono invitati alle trasmissioni e, secondo il principio dell’ ago nel pagliaio, si invitano solo quelli che applaudono, che la pensano come il capo, che sono docili e che annuiscono, sorridono alle battute e, alla fine della pretesa  performance, si alzano in piedi per una ovazione: loro sarebbero il covone di paglia, infatti poi si prende un solo sindaco  – che sarebbe l’ago – e gli si permette di fare una sola domanda non in linea con le idee del capo e allora tutto il pubblico comincia a fischiarlo.
( prima parte... continua)

Link : https://michelonfray.com/interventions-hebdomadaires/le-baiser-de-judas

Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte  comedonchisciotte.org  e l’autore della traduzione Bosque Primario

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog