Ideologia gender: passaggio finale della dittatura mondiale

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Ideologia gender: passaggio finale della dittatura mondiale

di Gianni Lannes
Ha vinto la tecnica. Il profitto economico ha prevalso sull’umanità, l’economia sull’etica. Tutti digitalizzati ed intercambiabili. Insomma macchine, anzi merci. Non c’è più il futuro di una volta: siamo gli unici esseri viventi sul pianeta Terra che lottano strenuamente per la propria estinzione.
La religione non c’entra e l’omosessualità è soltanto un abile pretesto. Lo scenario che stanno approntando gli aspiranti padroni del mondo è un universo sociale di cavie lobotomizzate. Il primo obiettivo è disintegrare la famiglia, a partire da madre e padre biologici. Allora, ecco pronte le lezioni in pillole di educazione sessuale ai bambini, omologate ed imposte da nuove disposizioni ONU, prontamente recepite dal comitato dei ministri del consiglio d’Europa. Infatti, nella raccomandazione CM/rec (2010), prontamente recepita dal governicchio Monti (alla voce Fornero) nel 2012, si legge, peraltro:
«Gli Stati membri dovrebbero assicurare l’abrogazione di qualsiasi legislazione discriminatoria ai sensi della quale sia considerato reato penale il rapporto sessuale tra adulti consenzienti dello stesso sesso, ivi comprese le disposizioni che stabiliscono una distinzione tra l’età del consenso per gli atti sessuali tra persone dello stesso sesso e tra eterosessuali; dovrebbero inoltre adottare misure appropriate al fine di abrogare, emendare o applicare in modo compatibile con il principio di non discriminazione qualsiasi disposizione di diritto penale che possa, nella sua formulazione, dare luogo a un’applicazione discriminatoria».
Chi sceglie per la propria persona e per la propria vita di essere “se stesso” cercando la propria felicità, non deve essere giudicato e deve poter vivere liberamente senza pregiudizi degli altri: ma non è la proposta di legge Scalfarotto ad ottenere tale risultato. Il diritto all’educazione dei bambini deve essere lasciato ai genitori a prescindere dalla famiglia alla quale appartengono. I bambini non possono essere in vendita, o magari selezionati già in provetta. Va lasciata la libertà di scegliere secondo la propria visione, e non secondo protocolli studiati a tavolino, imposti da leggi disumane.
La chiesa e la sua catechesi se uno vuole la evita e non la ascolta, invece io sono obbligato dalla legge a mandare a scuola mio figlio, e di conseguenza è mio diritto criticare e rifiutare ciò che poi gli viene “somministrato”.
L’identità sessuale è questione molto più complessa di quanto i modelli decostruzionisti decantano. Pertanto quando si dice che “la scienza” ha dimostrato la veridicità delle teorie di genere si fa di una lettura assolutamente parziale della questione identità sessuale (parziale ma molto ben finanziata…….i libricini dell’UNAR li ha finanziati mister Soros, ovvero l’alta finanza) una verità assoluta. Si mente sapendo di mentire. Di fronte ad un attacco alla libertà di pensiero e di parola esternata, o scritta, con la condanna penale e la galera prevista dal disegno di legge targato Scalfarotto, ogni dialettica è vana. La legge Scalfarotto chiuderebbe ogni contrasto contro l’ideologia gender, tappando la bocca ai genitori, ai nonni, a chiunque, quando rimarcano le differenze tra individui.
Sinistra, destra, centro, fascismo, antifascismo, resistenza sono ormai schemi vuoti e sterili, perché la casta al servizio delle multinazionali, ha abbattuto tutto. Voglio evitare il nazismo camuffato che avanza con questi meccanismo di de-programmazione psichiatrica del cervello dei miei nipoti, dei bambini delle elementari e delle medie, e senza la possibilità da parte di genitori e nonni di ribellarsi. Il PD di Renzi potrà dare tutte le promesse e tutto il benessere di questo mondo. Pure Hitler in 9 anni ha fornito il benessere ai tedeschi dalla povertà in cui erano stati costretti dai vincitori. Ma tolse a quel popolo la libertà di pensare e di esprimere le proprie idee. Stessa cosa nell’Unione Sovietica. Il benessere senza la libertà democratica trasforma gli umani in polli d’allevamento in batteria, controllati da un Grande Fratello. A proposito:nel 2016 spariranno dai Comuni gli uffici anagrafe e stato civile, per confluire in un’unica banca dati elettronica. La prima cosa che fa un regime totalitario è controllare le informazioni personali e sensibili di ogni cittadino per trasformarlo in un suddito.
Si tenga bene a mente. Il primo obiettivo del sistema di potere dominante è plasmare l’educazione dei minori ai fine dei propri luridi interessi. Per quelli che pensano che tutto vada bene e negano la realtà, leggere e poi, solo poi, commentare. Non scrivere a vanvera solo per partito preso. Ecco un estratto del manuale per gli insegnanti per le scuole primarie di 1° grado (scuole elementari). Questo manuale è obbligatorio per legge. Gli insegnanti, i maestri, sono obbligati a inculcare questi concetti.
«EDUCARE ALLA DIVERSITÀ A SCUOLA. Scuola primaria. (Pag. 23).I rapporti sessuali omosessuali sono naturali? Sì. Il sesso tra le persone dello stesso sesso è presente in tutta la storia dell’umanità, sin dall’antica Grecia. Inoltre, molti eterosessuali possono avere sporadiche fantasie omosessuali, così come molti omosessuali possono avere sporadiche fantasie eterosessuali. Un pregiudizio diffuso nei paesi di natura fortemente religiosa è che il sesso vada fatto solo per avere bambini. Di conseguenza tutte le altre forme di sesso, non finalizzate alla procreazione, sono da ritenersi sbagliate. Un altro pregiudizio è che con l’omosessualità si estinguerebbe la società. In realtà, come afferma l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la sessualità è un’espressione fondamentale dell’essere umano. L’unica cosa che conta è il rispetto reciproco dei partner coinvolti nel rapporto. Quindi potremmo ribaltare la domanda chiedendoci: “i rapporti sessuali eterosessuali sono naturali?”».
Il problema è che non si fanno abbastanza figli, e promuovere l’omosessualità addirittura a scuola non aiuterà certo a risolvere il problema. I dati ISTAT sono impietosi: le donne italiane fanno in media 1,29 figli a testa mentre le donne straniere in Italia fanno 2,37 figli a testa. Vi ricordo che per far in modo che una popolazione non scompaia è necessario un total fertility rate di 2,1 figli per donna. La matematica non è un’opinione. Quello italiano è un popolo in via di estinzione. questa allucinante ideologia gender che vogliono imporre, non ha nulla a che fare con i diritti civili che regolano gia’ ampiamente i diritti di tutti(anche le coppie di fatto potrebbero essere regolate col diritto civile). Questa legge pretende, partendo dall’assunto di rappresentare la verita’ e la cosa più giusta di imporre a tutti i cittadini tramite la scuola pubblica questa ideologia. L’ideologia gender è diabolica: ci espropria del valore naturale della vita e dell’educazione dei figli.
riferimenti:
http://www.stonewall.it/wp-content/uploads/2014/04/File-completo-Scuola-Primaria.pdf
http://www.stonewall.it/wp-content/uploads/2014/04/File-Completo-secondaria-primo-grado.pdf
http://www.stonewall.it/wp-content/uploads/2014/04/File-completo-secondaria-secondo-grado.pdf
http://www.risorselgbti.eu/sito_statico/pdf/summary_ita_13-02-13.pdf
http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/10/leuropa-legalizza-la-pedofilia-con-un.html

http://www.stampalibera.com/?a=30776

Commenta il post