Grasso nomina alla vigilanza Rai Antonio Scavone ( marito della senatrice Finocchiaro - PD), indagato per truffa e peculato

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Grasso nomina alla vigilanza Rai Antonio Scavone ( marito della senatrice Finocchiaro - PD), indagato per truffa e peculato

Di Franca Poli

Nei giorni scorsi, il presidente del Senato Pietro Grasso ha nominato tra i componenti della commissione di vigilanza RAI (azienda a partecipazione statale) il senatore Antonio Scavone. Questo nome non giunge nuovo, poiché lo stesso Scavone fu rinviato a giudizio, secondo le ipotesi della Magistratura, con l’accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato e abuso d’ufficio in quanto nella qualità di manager dell’Asp catanese avrebbe avallato il procedimento burocratico che ha consentito di affidare senza gara un appalto milionario alla società partecipata da Melchiorre Fidelbo, marito della senatrice Anna Finocchiaro. Ma non finisce qui: il senatore “vigilante” è stato anche condannato dalla Corte dei Conti a risarcire circa 400mila euro con l’accusa di aver provocato, con “consulenze esterne”, un danno erariale per centinaia di migliaia di euro .
Ovviamente nessuno è colpevole fino a prova contraria e il fatto che Scavone sia indagato per truffa non dovrebbe inficiare la sua credibilità, ci chiediamo però come mai si stia facendo un processo (mozioni di sfiducia e quant’altro) alla De Girolamo senza che vi siano a suo carico indagini della magistratura ma solo intercettazioni telefoniche “abusive”, mentre ad un senatore indagato per truffa e condannato per procurati danni erariali vengano affidati incarichi istituzionali aggiuntivi di una certa rilevanza.
Fatevi una domanda e datevi una risposta, direbbe qualcuno: è opportuno e logico che un imputato di truffa aggravata ai danni dello Stato vigili su un’azienda dello Stato?

http://www.qelsi.it/2014/grasso-nomina-alla-vigilanza-rai-antonio-scavone-indagato-per-truffa-e-peculato/

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: