" Welfare libico garantito dai soldi degli scafisti"

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

" Welfare libico garantito dai soldi degli scafisti"

La metamorfosi della Libia, e l'economia nel dopo Gheddafi, ha il volto criminale e sanguinario dei trafficanti di uomini. "Ma questo non da oggi. Già dai tempi della dittatura del Colonnello, i flussi di migranti erano alimentati da apparati dello Stato e Gheddafi stesso li utilizzava come arma di ricatto e di pressione verso l'Occidente", spiega il professor Aldo Pigoli, docente di Storia dell'Africa contemporanea all'Università Cattolica di Milano, ed esperto di sicurezza e sviluppo del continente africano. Secondo Pigoli le conclusioni del dossier riservato dell'intelligence economica e degli analisti internazionali è lo specchio all'attuale situazione.
"In Libia oggi - dice Pigoli - non esiste più uno Stato, reddito e welfare sono garantiti dai soldi dei migranti e dagli scafisti. Non più dai forti guadagni dell'estrazione del petrolio". Così ciò che ai tempi di Gheddafi era sopportato, ma non aveva queste proporzioni, è diventato un ricco business. Insieme alla vendita di armi alimentata dalla costante guerriglia. Un fenomeno, questo, che si inserisce nella situazione generale di un Paese spaccato in due.
"Nessuno - aggiunge Pigoli - oggi controlla realmente il territorio, ed è vero che il grande affare del petrolio è al tramonto. Dopo la Primavera araba, gli unici che nei diversi Paesi cercano in qualche modo di garantire un welfare o i servizi essenziali sono i gruppi islamici tipo i Fratelli musulmani. Ma accanto a loro ci sono una serie di organizzazioni parastatali o di clan che controllano piccole aree del Paese, cercano di assicurare un reddito alle popolazioni, anche nell'ottica di ottenere consenso. E queste danno inevitabilmente spazio ai trafficanti di esseri umani e agli scafisti".
Un'operazione dove la malavita trova sempre più entrature, perché sempre più persone arrivano in Libia fuggendo dalla guerra per cercare di imbarcarsi verso l'Italia.

http://www.caffe.ch/stories/cronaca/51824_welfare_libico_garantito_dai_soldi_degli_scafisti/

Commenta il post