Perché i vaccini possono essere pericolosi

Pubblicato il da Cronache Lodigiane



Perché i vaccini possono essere pericolosi

I cicli di vaccinazioni raccomandati per l’infanzia sono diversi in tutto il mondo e ogni paese ha le proprie regole sugli obblighi vaccinali.

La tendenza generale è quella di un aumento generale dei cicli di vaccinazione che in alcuni casi arriva a 30 vaccini (compresi i vaccini combinati) iniettati entro i sei anni di vita del bambino. In molti casi, medici e gli infermieri somministrano 6  o più vaccini tutti in una sola seduta risparmiando tempo su nuovi appuntamenti.
Purtroppo però, secondo i dati raccolti da Government's Vaccine Adverse Events Reporting System (VAERS), in questo modo i vaccini diventano più pericolosi e negli ultimi 20 anni sono più di 145.000 i bambini deceduti per cause riconducibili a questo approccio che prevede vaccini multipli, e oggi, sempre più genitori sono consapevoli di questo fatto sconvolgente. 

Ricoveri e decessi in aumento dopo la vaccinazione multipla

In uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Human & Experimental Toxicology, vari ricercatori hanno valutato il numero complessivo di ricoveri e decessi associati a vaccini somministrati tra il 1990 e il 2010, rispetto agli stessi dati associati a vaccini somministrati in una sola volta.
Ospedalizzazioni, decessi o reazioni avverse dovuti a una sola dose di vaccino sono stati confrontati con quelli di due dosi di vaccino, poi tre dosi di vaccino  fino ad arrivare a otto dosi di vaccino. I ricercatori hanno anche valutato l'ospedalizzazione complessiva e tassi di mortalità associati a: da 1 a 4 dosi di vaccino combinato, da 5 a 8 dosi di vaccino combinato, e da 1 a 8 dosi di vaccino combinato.

Il grafico seguente mostra molto chiaramente questo risultato.

 


Dall'analisi dei risultati, il team ha rilevato che più vaccini si iniettano più aumentano i rischi di gravi reazioni e morte. Secondo Heidi Stevenson dal sito Health Gaia, per ciascun vaccino supplementare un bambino riceve, la sua possibilità di morte aumenta di un sorprendente 50 % - e con ogni dose di vaccino supplementare, le probabilità di dover essere ricoverato in ospedale per gravi complicazioni si duplica. Per riassumere, il numero di vaccini iniettati può essere direttamente associato all’aumento delle ospedalizzazioni e al rischio morte.

Dai dati emerge che raggiunte le cinque vaccinazioni, il tasso percentuale di ospedalizzazione e di morte si impenna drammaticamente.

"I nostri risultati mostrano una stretta correlazione tra il numero di dosi di vaccino somministrate e la percentuale dei ricoveri e delle morti ", hanno scritto gli autori nella loro conclusione al VAERS. "Inoltre, i bambini più piccoli hanno più probabilità di quelli grandi di essere ricoverati in ospedale o di morire dopo aver ricevuto diverse dosi di vaccino. Dal momento che i vaccini vengono somministrati a milioni di bambini ogni anno, è assolutamente necessario che le autorità sanitarie valutino i dati scientifici provenienti da studi di tossicità sinergica su tutte le combinazioni di vaccini che i bambini andranno a ricevere. "


Lo studio completo e l’articolo originale (in lingua inglese) possono essere letti su: http://gaia-health.com
L'articolo è stato tradotto dalla redazione, fonte originale: http://www.naturalnews.com/038812_vaccines_childhood_deaths_toxic_chemicals.html

http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo/perche-i-vaccini-possono-essere-pericolosi.php

Fonte dei dati di studio
: Relative trends in hospitalizations and mortality among infants by the number of vaccine doses and age, based on the Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS), 1990–2010, Human and Experimental Toxicology, GS Goldman and NZ Miller, DOI: 10.1177/0960327112440111

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Commenta il post