"Mi rivolgo a coloro che hanno contribuito ad alimentare i conflitti in Medio Oriente e Africa: Vi rendete conto di quello che avete fatto?". Putin

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

"Mi rivolgo a coloro che hanno contribuito ad alimentare i conflitti in Medio Oriente e Africa: Vi rendete conto di quello che avete fatto?". Putin

Intervenendo alla 70esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il presidente della Federaizone Russa, Vladimir Putin, ha esordito dicendo che "Ultimamente si sentono un sacco di critiche contro l'Onu", commentando che nel corso della storia le decisioni delle Nazioni Unite sono state offuscati dalle difficoltà e l'assenza di consenso, soprattutto in seno al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

"Alcuni paesi hanno cominciato a pensare che, essendo loro più forti, erano autorizzati ad ignorare le Nazioni Unite", ha detto il presidente russo, criticando le iniziative unilaterali "L'interferenza aggressiva ha causato la distruzione totale e la catastrofe sociale in Medio Oriente", ha aggiunto.

Di conseguenza il vuoto creato in Nord Africa e in altri paesi da alcuni attori esterni ha portato alla creazione dello Stato Islamico. "Gli Ideologi dei jihadisti si fanno beffe dell'Islam, lo deturpano", ha sottolineato Putin.

"Tutti i tentativi di giocare con i terroristi, di finanziarli sono fatali e possono avere conseguenze catastrofiche", ha sottolineato. Secondo Putin, "le dichiarazioni dure sulla lotta al terrorismo" pronunicate da quei paesi che utilizzano gli estremisti per raggiungere i loro obiettivi sono "ipocrite". Loo Stato islamico non nasce da nulla ma si compone di ex soldati iracheni, libici e siriani, anche quelli "moderati" sostenuti dall'Occidente.

"Proponiamo di creare un'ampia coalizione per combattere i terroristi", ha detto Putin, aggiungendo che "i paesi musulmani devono essere attori chiave in questa coalizione". Secondo lui, "E 'un grosso errore non collaborare con le forze governative in Siria". "Solo l'esercito siriano e i curdi combatteranno in modo reale contro lo stato islamico", ha detto.

Il presidente russo ha anche affrontato la questione del conflitto ucraino, insistendo sul fatto che il colpo di stato in quel paese è stato "orchestrato dall'esterno, provocando una guerra civile".

Putin ha denunciato che molti utilizzano ancora l'ideologia della guerra fredda. Ma mentre il blocco sovietico è crollato, la NATO continua a espandersi."

Putin ha anche parlato "del problema dei rifugiati", che secondo lui si risolve con il ripristino della sovranità territoriale laddove distrutta.

Posted by Jules Previ