Usa, allerta dopo morte uomo di peste: 11 i casi da gennaio

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Usa, allerta dopo morte uomo di peste: 11 i casi da gennaio

E' allarme peste bubbonica negli Stati Uniti, dove un anziano è morto a causa dell’infezione.

Si tratta del quarto decesso da aprile, mentre si contano già undici contagi in Colorado, Arizona, New Mexico, California, Georgia e Oregon. Il timore è che siano i primi segni di una nuova epidemia. L'ultima vittima aveva contratto la peste ai primi di agosto.

Secondo il dipartimento statale per la Salute, è stata aperta un'inchiesta sulle origini del contagio. La persona, di cui non è stato reso noto né il nome, né il luogo di origine, aveva passato, di recente, del tempo in aree rurali.

La peste è una rara malattia infettiva causata da pulci infettate del coccobacillo Yersinia pestis, che vive nel loro apparato digerente, ed è stata per millenni uno dei flagelli più temuti e catastrofici del mondo. Seconod l'Organizzazione Mondiale per la Sanità (Oms) ogni anno si registrano nel mondo dai 1000 ai 3000 casi di peste ogni anno. La peste è assente in Europa e in Australia, ma endemica in alcune zone dell'Asia, dell'Africa e in Nord America. Specie animali come i cani della prateria, i furetti, gli scoiattoli, i conigli e altri roditori ne sono portatori naturali.

Postato da Jules Previ

Commenta il post