Spy

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Spy

di Sara Michelucci

Divertente e ben fatto il nuovo film diretto e prodotto da Paul Feig, Spy. È la storia di Susan Coper, che non è certamente una donna attraente. Oltre a essere grassa, è anche piuttosto monotona e sbadata. Susan ha lasciato l'insegnamento per entrare nella Cia, nella speranza di rendere la propria vita eccitante, ma non è stato così.

Si ritrova a lavorare come analista, e il suo impiego, al contrario di quanto sperava, non ha nulla di gratificante. Ma ben presto per Susan si presenta l’opportunità di entrare in azione, lasciando la scrivania per entrare nel movimentato e avvincente mondo dell'agente segreto operativo.

Una commedia intelligente che riesce a dosare in modo sapiente gag esilaranti e situazioni di suspense. Azioni che si svolgono in diverse capitali europee, dove non mancano inseguimenti, sparatorie, doppiogiochismi di ogni genere. Questo porta alla luce la vera natura di Susan, che messa alle strette riuscirà alla fine nell'intento di portare a termine la missione.

Le donne sono le vere protagoniste delle commedie del regista del prossimo Ghostbusters ‘in rosa’. Sono le eroine, quelle che riescono a sventare un machismo diffuso e che sanno come farsi rispettare, nonostante tutto. Una visione dell’eroe totalmente differente da quella tradizione e che non dispiace affatto.

Spy (2015)

Regia: Paul Feig
Sceneggiatura: Paul Feig
Cst: Melissa McCarthy, Jason Statham, Rose Byrne, Jude Law
Produzione: 20th Century Fox, Feigco Entertainment
Distribuzione: 20th Century Fox

www.altrenotizie.org

Commenta il post