UE: i correntisti con meno di 100.000 euro di deposito, dovranno cedere parte del loro Capitale per salvare le Banche

Il peggiore degli incubi finanziari che ogni risparmiatore teme, sembra sempre più delinearsi grazie al «bail in» temine questo, che indica che il sovrastato europeo non contento di aver sostenuto il salvataggio delle Banche con i soldi dei contribuenti delle tasse per più di un decennio, il medesimo si appresta a coprire gli ammacchi di cassa dei banchieri e che per farlo sono pronti a requisire immobili e risparmi di gente caduta in disgrazia, grazie alla stessa immobilità bancaria di cui sono i fautori. Come se tutto ciò non bastasse e visto che i solerti banchieri, non si premurano a mantenere quanto viene loro dato, vogliono di più e l’unico più rimasto attualmente, dopo che hanno contribuito a far fallire le aziende che davano loro con l’input dell’incasso giornaliero non erogando più il prestito, fanno si che a perdere nel loro gioco preferito «la Borsa» dopo aver perso i soldi da erogare agli industriali si accingono disinteressatamente a fottere anche il risparmio della classe operaia, cosi fatti fallire i primi, con questa mossa si apprestano a far fallire tutti, compresi i Stati che per mano e pervenuto assenso dei loro servitori politici, rendono attuabile tutto questo.

La Comunità Europea per mano dei burocrati, ha dato altri due mesi di tempo allo Stato Italiano per mettersi in «linea» con le direttive comunitarie, che davano come scadenza all’Italia per mettersi in regola sul meccanismo di risoluzione delle banche (BRRD) il limite del 31 dicembre 2014, data ovviamente snobbata dai nostri politici per via di prossime elezioni regionali, ma vedrete che essendo anche questo limite superato, il Premier “abusivo” e la sua coalizione, che tanto condividono come passione comune il fregare la povera gente, la quale coltiva nel proprio intimo, che si possa tornare ad essere come prima dell’introduzione della moneta unica, sovrani e sognatori, ma se allo stesso tempo ognuno anziché ribellarsi, rimane a coltivare quel che resta del proprio orticello, verrà spazzato via senza possibilità di riserva, da questa associazione a delinquere istigata dal regista Americano che manovra il tutto oltre oceano, il quale, non accontentandosi di avere reso serve le Nazioni che comanda a bacchetta sotto l’egida della NATO, gli basta che queste caschino sotto il volere delle grandi Banche Americane, troppo grandi per non fallire, ciò basterebbe loro che i burocrati europei avvallino il TTip tanto temuto dalle Popolazioni Europee e snobbato dai burocrati, per rendere poi l’Europa una estensione dell ‘America stessa, dove accedere al saccheggio di quel che ne rimane é inutile dire – bisogno primario, avendo finito in casa i soldi per il mantenimento di base, che anche una famiglia povera sa’ di dover conservare per la propria esistenza.

Diventa cosi olremodo inutile dire che, per poter far si che le popolazioni Europee abbiano un futuro, queste debbano per forza di cose scrollarsi di dosso lo zombie Americano, uscire ogni Nazione quanto prima dalla Nato e guardare con fiducia al nuovo mondo a guida della Russia e Cina, che già tanto sta dando da pensare all’impunita America, la quale, non contenta della supremazia data dalla moneta attualmente (parrebbe ancora per poco) in uso, come scambio internazionale dell’ormai fallito dollaro, non avendo saputo mantenere integra questa lucrosa possibilità, sono ad oggi l’unica Nazione ad aver vissuto nel vero senso della parola oltre le proprie possibilità, non contenti di questo vogliono di più, vogliono le nostre vite, vite che avranno facilmente se in tutta Europa non si cambia marcia, ovvero tornare ogni Nazione Sovrana in tutte le sue funzioni morali, perché sia chiaro, sino ad ora, incorporati in una Comunità che nulla divide in comune, siamo come pecore facilmente individuabili singolarmente e singolarmente facilmente malleabili alle pretese Americane.

Di conseguenza diventa auspicabile un moto di rivolta Popolare, che coinvolga dalla prima all’ultima Nazione della Comunità Europea, scalzando politici succubi e rei di alto tradimento, tornare alle proprie Sovranità Nazionali, comprese quella economica e politica, lasciando mandare «l’invasore e falso alleato» solo e al proprio destino che peraltro si è costruito, lasciando alla gente il gusto di sedersi sulla riva del fiume, aspettando il passaggio atteso del proprio vero nemico. Oggi come oggi i nemici non sono pochi, ma basta provvedere per tempo e porci quanto prima rimedio, ritirando preventivamente i soldi dalle Banche e instaurando in ogni Nazione lo sciopero fiscale, che notoriamente fa cadere i governi compiacenti al massacro a cui stiamo attualmente assistendo, inutile dire che questi lasciato libero di fare si farà più cruento, se le Popolazioni anziché reagire ne resteranno succubi.

- See more at: http://guardforangels.altervista.org/blog/ue-i-correntisti-con-meno-di-100-000-euro-di-deposito-dovranno-cedere-parte-del-loro-capitale-per-salvare-le-banche/#sthash.nF4ojgeX.dpuf

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog