E’ già finita l’era Renzi

E’ già finita l’era Renzi

Un anno fa, elezioni europee: PD 41,8%

Oggi, elezioni regionali: PD 23,7%

Un terremoto.

Ciò che hanno detto le elezioni svoltesi ieri in sette regioni italiane, che rappresentavano quasi equamente il nord (Veneto e Liguria), il centro (Toscana, Umbria e Marche) ed il Sud (Campania e Puglia) è inequivocabile: è già finita l’era Renzi.

Cos’è accaduto? A cosa si deve questa debacle di un Pd renziano che prende meno voti del Pd bersaniano?

Semplice! Il Pd renziano un anno fa ha preso quasi il 42% dei voti perché … perché Renzi non aveva ancora governato!!! Aveva fatto solo promesse e comprato dei voti ad 80 euro l’uno.

Oggi, invece, gli italiani hanno avuto l’esperienza di un anno di governo Renzi, un anno di promesse non mantenute ed una situazione economica che anziché migliorare è drammaticamente peggiorata.

Oggi gli italiani hanno capito chi è Renzi, una persona che, se non facciamo presto a mandare via da Palazzo Chigi porterà l’Italia alla rovina!

Mi chiederete: perché un giudizio così perentorio?

Semplicemente perché i leader politici non si valutano correttamente quando vincono, bensì quando perdono, e lui, in questa debacle elettorale, ha mostrato il suo vero volto: quello di un uomo in pieno delirio di onnipotenza, livoroso e rancoroso, deciso a portare il Paese allo sfacelo piuttosto che ammettere di non aver le qualità necessarie per governare un Paese, insomma, una persona alla quale “qualcuno” ha attribuito una responsabilità che non è in grado di gestire.

E c’è un’immagine che, come spesso accade, vale più di mille parole, assolutamente emblematica.

Ebbene, nella notte, a spoglio iniziato da poco, era già chiaro che il Veneto e la Liguria sarebbero andati al centrodestra, mentre Toscana, Marche e Puglia al centrosinistra, rimanevano in sospeso con un testa a testa, che alla vigilia sarebbe stato assolutamente impossibile da pronosticare, la Campania e soprattutto (incredibile!) l’Umbria!

Ora sappiamo che, seppure per un soffio, sono andate entrambe al centrosinistra, ma si è andati vicini ad un risultato che, per il PD, sarebbe stato terrificante: ossia UNA SCONFITTA per 4 a 3!!!

Ed in quelle ore che potevano segnare anche la fine immediata della meteora Renzi (nel caso di una sconfitta tutti avrebbero chiesto le sue dimissioni, ma lui non le avrebbe mai date!) egli cosa fa?

Posta alcune foto che lo ritraggono con il Presidente del PD, Matteo Orfini, mentre giocano con la Play Station.

Un modo ignobile per dire: io me ne fotto del voto degli italiani!!!

Giancarlo Marcotti

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog