Dal cacao alla barbabietola: curarsi con gli 'alimenti farmaci'

Dal cacao alla barbabietola: curarsi con gli 'alimenti farmaci'

Cacao, barbabietola, curcuma e betulla. Sono alcune delle sostanze naturali che, come dimostrano recenti studi, comportano notevoli benefici per la salute, al punto da essere considerati “alimenti farmaci”.
"Cresce il numero di molecole che si rivelano efficaci in diverse patologie: prevediamo sviluppi sempre più interessanti di un settore in grande espansione", ha spiegato il presidente Sinut (Società italiana di nutraceutica) Cesare Sirtori e la società scientifica per fare il punto sui traguardi raggiunti dalla nutraceutica negli ultimi anni, ha organizzato un workshop nell'ambito del suo V Congresso Nazionale, ospitato al Padiglione Italia dell'EXPO di Milano.
Il cioccolato amaro è noto come un potente prodotto per la pressione alta. Il motivo è la presenza di molecole note come "flavanoli" nel cioccolato amaro. I flavanoli, infatti, dilatano le arterie e riducono la pressione. È quanto ha dimostrato il professor Howard Sesso di Harvard, coordinatore di un grande studio americano che per 4 anni ha seguito 18.000 persone ad altro rischio vascolare di entrambi i sessi che consumavano flavanoli del cioccolato.
Anche il succo di barbabietola, come il cacao amaro, abbassa la pressione e facilita il flusso arterioso alle gambe, favorendo un significativo miglioramento del dolore muscolare dovuto a sforzi prolungati. È molto consigliato a tutti gli sportivi, perché l’estratto di barbabietola è in grado di attivare la creatina, un amminoacido naturalmente presente nel nostro organismo che interviene per soddisfare le richieste energetiche del nostro corpo quando si compie uno sforzo muscolare.
La curcumina, derivato della curcuma, componente base del curry, secondo i nuovi studi più accreditati sarebbe in grado di ridurre il rischio e alcuni sintomi di malattie cardiovascolari e neurodegenerative come l'Alzheimer.
Molecole come la betulina, estratta dalle betulle e proveniente dalla Russia, hanno dimostrato di migliorare la dinamica del tessuto adiposo, facendo perdere peso, ma senza gli effetti stimolanti cerebrali dei classici dimagranti. Un valido aiuto naturale per le persone affette da obesità e con gravi problemi di peso.

Fonte

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog