WSJ: il petrolio low cost è un rischio per l’economia

WSJ: il petrolio low cost è un rischio per l’economia

Il calo del prezzo del petrolio sperimentato a partire dalla scorsa estate potrebbe determinare conseguenze negative per l’economia globale. Lo sostiene un rapporto a cura della Global Commission on the Economy and Climate, un’organizzazione promossa dall’ex presidente messicano Felipe Calderón, i cui contenuti sono stati anticipati oggi dal Wall Street Journal. Secondo l’ex segretario al Tesoro UK Nicholas Stern, uno degli autori della relazione, la caduta del prezzo dell’oro nero avrebbe generato un’eccessiva volatilità determinando minori investimenti nel breve periodo e un conseguente rallentamento della crescita dei posti di lavoro.

Il rapporto, intitolato “Oil Prices and the New Climate Economy”, invita i governi a sostenere lo sviluppo delle energie rinnovabilisottolineando i benefici di queste ultime in termini di costo e di impatto ambientale. Il prezzo delle energie rinnovabili, evidenzia il WSJ citando ancora il report, continua a scendere facendo aumentare, di conseguenza, la competitività dello stesso comparto verde. Il calo del prezzo del petrolio, segnala ancora il rapporto, rischia di prolungare la dipendenza dell’economia globale dalle fonti fossili con gravi danni sul fronte del fenomeno del cambiamento climatico.

Foto: dominio pubblico (Wikimedia Commons)

Fonte: www.valori.it

Matteo Cavallito @ cavallito@valori.it

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog