L'Amazzonia è sempre meno il " polmone del Pianeta"

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

L'Amazzonia è sempre meno il " polmone del Pianeta"

Nell’ultimo decennio l’Amazzonia ha perso buona parte della propria capacità di assorbire CO2dall’atmosfera. La scoperta, allarmante, arriva da uno studio pubblicato ieri dalla rivista Nature, che ha preso in analisi per tre decenni 321 punti di monitoraggio.
Il fenomeno non è legato direttamente alla deforestazione. In questi anni in Amazzonia – si legge nello studio, citato dal Guardian – le variazioni meteorologiche tra una stagione e l'altra sono diventate più estreme e si è assistito a un’impennata del tasso di mortalità degli alberi. Questi due elementi hanno fatto sì che gli alberi della foresta fossero sempre meno in grado di assolvere alla propria funzione di “polmone del Pianeta”: nel periodo compreso tra gli anni Novanta e gli anni Duemila è crollato di circa un terzo il volume di CO2 che sono stati in grado di assorbire. Proprio mentre le emissioni su scala globale crescevano del 21%.
Si tratta di un trend «preoccupante», ha spiegato Roel Brienen dell’università di Leeds: se continuerà, infatti, «ciò significa che dovremo tagliare ulteriormente le emissioni antropiche di CO2 allo scopo di porre un freno al cambiamento climatico». ( Fonte: www.valori.it)

Foto di Shao (Wikimedia Commons)

Valentina Neri @ neri@valori.it

Commenta il post