Brutti, buoni e scontati: il Canada contro gli sprechi alimentari

Pubblicato il da Cronache Lodigiane

Brutti, buoni e scontati: il Canada contro gli sprechi alimentari

Per limitare il problema degli sprechi alimentari, la più grande catena di supermercati del Canada ha deciso di vendere prodotti imperfetti a prezzi bassi per evitare che diventino scarti.
“No Name Naturally Imperfect”: è questo il nome della linea lanciata dalla Loblaw che include prodotti brutti ma buoni e a prezzi inferiori del 30% rispetto agli altri prodotti.
“Ci concentriamo troppo spesso sull'aspetto dei prodottipiuttosto che sul gusto - ha affermato Ian Gordon, Vice presidente senior di Loblaw Brands - Una volta sbucciata o tagliata una mela, non si può dire e avesse un aspetto deforme o una macchia. No Name Naturally Imperfect è un grande esempio di come Loblaw ed i suoi fornitori si siano uniti per trovare un modo innovativo per portare cibo nutriente ai consumatori ad un ottimo prezzo”.
Un simile esperimento ha già mostrato di funzionare in Francia, dove la catena Intermarché ha registrato un aumento di clienti del 24 per cento dopo aver introdotto i suoi "Fruits et Légumes Moches", ovvero frutta e verdura brutta.

Fonte: www.informasalus.it

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: